Giovedì 02 Febbraio 2017 - 14:00

Terremoto, Gentiloni: Abbiamo chiesto a Ue un miliardo in più

Il premier presenta il piano post-sisma: "L'Italia non dimenticherà colpo, ma ora dobbiamo reagire con decisione"

Terremoto, Gentiloni: Abbiamo chiesto a Ue un miliardo, ma non possiamo aspettare

In merito alla ricostruzione post-terremoto "abbiamo anticipato ieri nella lettera che il ministro dell'Economia ha inviato a Bruxelles la necessità di ulteriori risorse, almeno un miliardo che nel prossimo periodo sarà necessario. Intanto però non possiamo aspettare chissà quali superiori determinazioni. Ci siamo presi le nostre responsabilità". Queste le parole del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, nel corso di una conferenza stampa a palazzo Chigi, al termine del Consiglio dei ministri.

"Il Governo - prosegue Gentiloni - ha approvato il decreto sul terremoto. Credo che dobbiamo essere tutti consapevoli della gravità e dell'importanza degli eventi che hanno colpito l'Italia due settimane fa. Per la gravità delle scosse in sé e la concomitanza con la nevicata che non aveva precedenti da decenni. Credo che l'Italia non dimenticherà questo colpo che è stato inferto a una parte così rilevante del nostro territorio. Ma oltre a non dimenticare l'Italia ora deve reagire con decisione".

"L'obiettivo è molto semplice: dobbiamo mettere in campo tutte le iniziative per accelerare i percorsi sia di emergenza sia di ricostruzione". "La nostra strategia si inserisce in un progetto di rammendo del Paese che non solo non abbiamo accantonato ma che valorizzeremo. Qui e ora si tratta di accelerare sui problemi, le difficoltà e i rischi di strozzature burocratiche ed è a questo che si rivolge il decreto", conclude il premier. 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Viminale, su 103 simboli depositati, ammessi solo 75 simboli. Fuori Dc e Forconi

In 19 casi il ministero ha chiesto la sostituzione del contrassegno

Presentazione del programma di governo del M5s al Villaggio Rousseau di Pescara

Di Maio: "Beppe resta garante, ma M5S cammina con proprie gambe"

Il candidato pentastellato da Bruno Vespa precisa: "Ha iniziato Beppe, il Movimento così è nato ma ora è sempre più grande e io ora sono il capo politico"

Padoan: "Flat Tax? Quando si abbassa tassa serve copertura"

Il ministro delle finanze commenta la proposta di Berlusconi. E avverte: "Ecofin preoccupato per esito elezioni in Italia"

Camera dei Deputati, Matteo Salvini in conferenza stampa

Lega: chi sono Bagnai e Borghi, candidati da Salvini contro l'Ue

Chi sono i due scelti dal leader del Carroccio: l'anti-Padoan e un docente no euro