Mercoledì 24 Agosto 2016 - 08:30

Terremoto, fotografo LaPresse salvo per miracolo: E' crollato tutto

La casa dei genitori è completamente crollata e la famiglia è dovuta uscire scavando fra le macerie

Terremoto, fotografo LaPresse salvo per miracolo: E' crollato tutto

Salvi per miracolo, sotto le macerie di una casa crollata. E' la testimonianza del fotografo di LaPresse Roberto Monaldo rimasto coinvolto nei crolli in seguito al terremoto a Amatrice. La casa dei suoi genitori, nella quale si trovava lui stesso, è completamente crollata e la famiglia è dovuta uscire scavando fra le macerie. "Non so come facciamo ad essere tutti vivi", racconta. Sotto le macerie sono rimasti tutti i loro averi, ma nessuno di loro ha riportato ferite gravi, solo leggere escoriazioni. Le comunicazioni sono molto difficili.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Maratona Race for the Cure

Race for the cure, Roma corre in 'rosa' contro il tumore al seno

I partecipanti alla gara di solidarietà della Capitale hanno superato quelli degli eventi in Usa, dove l'iniziativa è nata

Foto tratta da Twitter

Roma, albero di 20 metri cade in viale delle Milizie e danneggia bus

Le fronde hanno infranto un finestrino posteriore dell'autobus dell'Atac

Roma, autobus in fiamme in pieno centro

Roma, si allarga l'indagine sui bus in fiamme: inquirenti in officina

Ieri un altro caso vicino piazza Venezia. Da gennaio oltre dieci roghi sono divampati sui mezzi Atac

Raid dei Casamonica in un bar: donna disabile presa a cinghiate

I due esponenti del clan volevano essere serviti per primi, lei si ribella e viene pestata. Sul caso indaga la Dda