Martedì 13 Settembre 2016 - 09:15

Ad Amatrice riprendono le lezioni: scuola aperta in tempi record

La ministra dell'Istruzione Giannini al suono della prima campanella

Ad Amatrice riprendono le lezioni: scuola aperta in tempi record

Suona la campanella della scuola nelle zone colpite dal terremoto che ha colpito il Centro Italia lo scorso 24 agosto. Questa mattina riprendono le lezioni ad Amatrice e a Cittareale, mentre negli altri paesi si parte giovedì. I bambini torneranno nelle scuole rimaste agibili dopo il terremoto o in prefabbricati, tende, e strutture attrezzate per accogliere gli studenti. Gli edifici dichiarati inagibili sono 32 su 577. Anche la ministra dell'Istruzione, Stefania Giannini, ha partecipato all'inaugurazione dell'anno scolastico ad Amatrice, dove la Protezione civile della Provincia autonoma di Trento ha costruito in tempo record un edificio modulare per accogliere i ragazzi. Giannini si è mostrata commossa ed emozionata: "Sono le condizioni di normalità che vogliamo consegnarvi oggi", ha sottolineato, "questo è un mezzo miracolo".

LEGGI ANCHE Terremoto, in Italia 28mila scuole in aree sismicamente attive

"Grazie a chi ha reso possibile riaprire la scuola ad Amatrice, oggi. Siamo appena all'inizio, è ancora lunga. Ma oggi #grazie. Viva l'Italia", il messaggio del premier Matteo Renzi su Twitter. "Buon primo giorno di scuola ragazze e ragazzi di #Amatrice. Grazie alla Protezione civile in particolare del Trentino #ripartiamodallascuola", gli fa eco il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Roma, morta la 16enne travolta da un taxi a San Giovanni

Roma, morta la 16enne travolta da un taxi a San Giovanni

La giovane era stata investita sabato scorso

Milano, il gip convalida arresto aggressore stazione Centrale

Milano, il gip convalida arresto aggressore stazione Centrale

Hosni giovedì sera ha accoltellato due militari e un agente della Polfer

Agguato di mafia, ucciso a Palermo il boss Giuseppe Dainotti

Agguato di mafia, ucciso a Palermo il boss Dainotti

Si trovava in bicicletta a via D'Ossuna quando è stato raggiunto da colpi di pistola

Conferenza stampa in Questura dopo accoltellamento Stazione Centrale

Hosni: I coltelli servivano per difendermi, avevo assunto droga

"Sono sempre solo e in stazione c'erano persone che volevano farmi del male"