Martedì 17 Maggio 2016 - 14:45

Tav, sabato 11 giugno marcia contro Terzo Valico ad Alessandria

Manifestazione No Tav per difendere la falda acquifera di Sezzadio-Predosa dal progetto di una discarica

Tensioni e cariche durante gli espropri del Terzo Valico

È stata convocata per sabato 11 giugno alle 16, in centro ad Alessandria, una manifestazione dei Comitati di Base della Valle Bormida per difendere la falda acquifera di Sezzadio-Predosa dal progetto di una discarica. I cittadini della valle lanciano un appello ai comitati che in provincia difendono l'ambiente, il territorio e la salute, ad unirsi alla marcia che prenderà il via da viale della Repubblica, davanti al teatro Comunale chiuso nel 2010 per la presenza di amianto e riaperto solo pochi mesi fa dopo la bonifica.

Il Movimento No Tav-Terzo Valico spiega che l'obiettivo della manifestazione è "affermare ancora una volta che bisogna fermare il Terzo Valico, un'opera inutile, devastante per l'ambiente e la salute di tutti", ma anche per protestare contro "le discariche che il Cociv (consorzio costruttore del Terzo Valico) vorrebbe utilizzare ad Alessandria" e che la sindaca "Rita Rossa si appresta nuovamente ad autorizzare". Tra gli altri obiettivi della marcia, la difesa delle falde acquifere e degli acquedotti che, sostengono gli organizzatori "verranno compromessi e distrutti se la costruzione del Terzo Valico dovesse proseguire", e la battaglia contro il rischio amianto, oltre che contro le "infiltrazioni della camorra e della 'ndrangheta all'interno dei cantieri".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Nevicata in Piemonte - Disagi sulla A32 Torino Bardonecchia

Liguria, treno bloccato per il maltempo: 400 passeggeri al freddo

Il convoglio è rimasto fermo dalle 17 di domenica pomeriggio per circa 4 ore, a causa del fenomeno del gelicidio

Prima nevicata a Milano

Maltempo in arrivo in tutta Italia: allerta in Emilia Romagna, Liguria, Toscana

Calano le temperature. Attese pioggia e neve, attenzione per pericolo valanghe

È morto monsignor Antonio Riboldi, vescovo antimafia

Lo comunica la Curia di Acerra. Aveva 94 anni. Disse: "Meglio ammazzato che scappato dalla camorra"