Mercoledì 03 Agosto 2016 - 18:15

Per sessuologi tarantella e tango sublimano tendenze gay

Con queste danze gli uomini possono esprimere sentimenti in altri momenti tenuti sotto controllo

Tarantella e tango? Per i sessuologi sublimano tendenze gay

"Il tango e la tarantella calabrese, nati per motivi diversi come danze praticate fra persone dello stesso sesso, avevano come funzione psicologica anche quella di sublimare tendenze o pulsioni omosessuali represse". Ne sono convinti i sessuologi intervenuti a 'KlausCondicio', talk show online su YouTube. "Come è noto sia il tango, sia la tarantella (soprattutto in Calabria), venivano ballati da uomini - ricorda Chiara Simonelli, psicologa, psicoterapeuta e sessuologa - Sono danze in cui traspare da una parte l'aspetto tecnico e la capacità interpretativa, dall'altra la passione con cui vengono praticati, senza una netta divisione dei ruoli maschio-femmina. Con la scusa che le donne per un motivo o per l'altro erano escluse, essi fungevano da zona franca nella quale poter esprimere i sentimenti molto autentici che in altri momenti restavano tenuti sotto controllo. Hanno una funzione liberatoria".

Questo aspetto è ancora più marcato in occasione delle cosiddette sfide che avvenivano e ancora si svolgono tra gli uomini durante l'esecuzione della tarantella. "La sfida corrobora ancora di più la componente di dominio. Cosa si vince in queste sfide se non il possesso? Sullo sfondo c'è l'oggetto della disputa: da questa passione viene espresso il dominio di un uomo, su un altro uomo", conclude la Simonelli.

D'accordo è anche la dottoressa Serenella Salomoni, sessuologa e psicoterapeuta: "Il coltello che, molto spesso viene rappresentato in queste sfide che cosa è se non una metafora sessuale? Nelle società in cui l'omofobia è molto marcata e l'affetto tra persone dello stesso sesso negato, è evidente che si ricorre a simili escamotages. Non è un caso che emerga proprio in questi giovani, come l'eterosessualità dei boss della 'Ndrangheta, si sta rivelando una patetica favoletta e saltano fuori lettere d'amore degne della migliore Liala".

Qualche tempo fa era stato proprio il circolo Mario Mieli di Roma, in occasione di un convegno, a certificare la componente gay di questi balli: "Il tango - emerse dal convegno - nacque in circoli gay. Ormai è un fatto acclarato. Quanto alla tarantella, basta vedere con quanto trasporto e slancio viene ballata tra uomini nel sud".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Blitz allevatori all'Antitrust per la 'Guerra del latte'

Antitrust, al via al 13mo convegno: tra gli sponsor anche Intesa San Paolo

I lavori saranno aperti il prossimo 24 maggio dal Johannes Laitenberger, direttore generale della concorrenza della Commissione europea e dal presidenye Agcom Giovanni Pitruzzella

Bari, turista americana trovata morta in un b&b con lividi sul collo

Fermo, lite culmina in tragedia: pensionato uccide la moglie con un fucile

Le ha sparato tre colpi al petto, durante un litigio in camera da letto

Francavilla, uomo lancia figlia della convivente dal viadotto della A14 e si suicida

La tragedia del cavalcavia. "Filippone non aveva problemi psichici"

Chieti: tre le vittime della follia dell'uomo: la moglie, la figlia e lui stesso. Molti aspetti ancora da chiarire

Presentazione del progetto " Stradeinfesta "

Roma si mobilita per la Casa delle donne. Raggi: "Non la chiuderemo"

A rischio la storica sede di associazioni dei movimenti femministi in via della Lungara. La consigliera M5S Guerini intenderebbe trasformarla in un centro di coordinamento gestito da Roma Capitale