Mercoledì 20 Luglio 2016 - 14:00

Tar Lombardia sospende aumenti delle bollette a luglio

I rincari, se illegittimi, costituiscono un "immanente danno grave"

Tar Lombardia sospende aumenti delle bollette a luglio

 Il Tar della Lombardia ha accolto il ricorso presentato dal Codacons contro i rincari tariffari di luce e gas scattati lo scorso 1 luglio. Alla base del ricorso, c'era il fatto che l'aumento dei prezzi, secondo l'Autorità per l'energia, erano dovuti a speculazioni da parte dei grossisti.

Per i giudici amministrativi, presieduti da Mario Mosconi, i rincari, se sono illegittimi, costituiscono infatti "un immanente danno grave ed irreparabile soprattutto per la vastissima platea che compone i singoli utenti finali (per lo più famiglie ed utenti non gestori di attività produttive, percettori di bassi redditi)" e se invece sono legittimi "potranno essere agevolmente recuperati nell'ambito degli ulteriori sistemi di fatturazione attraverso idonee ed eque modalità di prelievo". Per questo il Tar "accoglie" il ricorso dell'associazione dei consumatori, "sospende l'efficacia della deliberazione" dell'Autorità del 28 giugno scorso" e "manda la trattazione in sede collegiale della detta istanza cautelare alla camera di consiglio del 15 settembre 2016".

"Ora grazie al Codacons 30 milioni di italiani riceveranno la prossima bolletta della luce e del gas ribassata e senza aumenti - spiega il presidente Carlo Rienzi - Era assurdo infatti rincarare le tariffe per effetto di illeciti sui quali adesso dovrà pronunciarsi la magistratura".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Bari, turista americana trovata morta in un b&b con lividi sul collo

Roma, madre e figlia trovate morte in casa: ipotesi omicidio-suicidio

La 43enne si sarebbe gettata dalla finestra dopo aver accoltellato la ragazza di 18 anni

Cielo coperto e piogge sparse: il meteo del 28 e 29 maggio

Le previsioni dell'aeronautica militare

Ambulanze a Milano

Sassari, calciatore dilettante ucciso con coltellata: aggressore in fuga

È intervenuto per difendere donne e compagni di squadra in un circolo importunati dall'uomo che poi lo ha colpito

Piacenza, uccide la moglie a coltellate davanti al figlio 17enne

Il ragazzo ha chiamato la polizia. L'uomo ha provato a fuggire, poi si è costituito