Venerdì 29 Dicembre 2017 - 17:30

Tallulah Willis: "Mi chiamavano 'brutta', ecco come sono diventata"

La figlia di Demi Moore e Bruce Willis pubblica uno scatto in bikini e lo dedica a tutti coloro che la prendevano in giro da adolescente

'The Whole Ten Yards' World Premiere

Ha ricevuto crtiche fin da bambina e lo ha confessato nel 2014 in un'intervista: "In tanti si chiedevano come due genitori bellissimi avessero potuto dare alla luce una figlia così brutta". Nata dall'amore tra Demi Moore e Bruce Willis, oggi Tallulah Willis ha 23 anni ed è una giovane donna sicura e orgogliosa di se stessa. Su Instagram, 180mila follower seguono le immagini che sceglie di pubblicare per raccontare la sua vita: dalla famiglia alle amicizie, dagli abiti da sera alle facce buffe.

 

 

dedicated to everyone who called me ugly at 13 ☺️

Un post condiviso da tallulah (Youthful Slimelord) (@buuski) in data:

Ma non è sempre stato così, fino a qualche anno fa la figlia minore delle due star di Hollywood combatteva con insicurezze e una dipendenza da alcol e droghe. Si chiuse in se stessa, smise di mangiare e arrivò a pesare 43 chili. Poi passo dopo passo, Tallulah è cresciuta ed è cambiata. Oggi, è orgogliosa di se stessa e lo grida al mondo con uno scatto, in cui sfoggia un bikini rosso, condiviso sui social network e dedicato a "tutti quelli che mi definivano brutta quando avevo 13 anni".

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Matteo Salvini e Elisa Isoardi alla fiera del porro di Cervere

Elisa Isoardi: "Nozze con Salvini? Sto ancora aspettando che me lo chieda"

La conduttrice tv a Oggi parla del suo fidanzato, il leader della Lega

Al Bano e Romina Power si esibiscono a Berlino

Al Bano ancora innamorato di Romina: Loredana Lecciso lo lascia dopo 18 anni

Da inizio dicembre i due ex coniugi hanno passato molto tempo insieme

Kim Kardashian West welcomes baby

Kim Kardashian e Kanye West, genitori per la terza volta: è nata una bimba da madre surrogata

Dopo due parti naturali, la coppia ha scelto di ricorrere a una madre surrogata che ha dato alla luce una bambina