senato

Pagina 9 di 43
Mercoledì 30 Marzo 2016 - 07:15

Regeni, la famiglia denuncia: in bilico rapporti Roma-Cairo

I genitori: "Il suo volto era irriconoscibile". Gentiloni: "Servono risposte convincenti"

Martedì, Marzo 29, 2016 - 16:15

Regeni, la madre Paola: Quello di Giulio non è caso isolato

"Quello che è successo a Giulio non è un caso isolato". Lo ha detto la madre di Giulio Regeni, Paola, in conferenza stampa al Senato. "Cos'è? Un caso di morbillo, di varicella?", ha domandato retoricamente la madre di Regeni. "Forse erano le idee di mio figlio, che non piacevano?", ha continuato.

Venerdì, Febbraio 26, 2016 - 11:00

Il presidente della Commissione Ue a Palazzo Giustiniani

Inizia dal Senato la giornata romana del presidente della Commissione Europea Jean Claude Juncker, che è stato ricevuto dal presidente Pietro Grasso a palazzo Giustiniani. “Sono molto felice di accoglierlo”, ha commentato prima dell'incontro la seconda carica dello Stato. Juncker è in Italia per 'costruire ponti tra Roma e Bruxelles', come ha spiegato lui stesso, un modo per voltare pagina dopo i recenti dissapori con il presidente del Consiglio. Per questo oltre ai presidenti di Senato e Camera, incontrerà oggi alle 15 proprio il premier Matteo Renzi. Sul tavolo c'è innanzitutto la richiesta di flessibilità dell'Italia che attende ancora risposta, ma si discuterà anche di investimenti, e del nodo immigrazione.

Giovedì, Febbraio 25, 2016 - 19:45

Sì del Senato alle Unioni civili, polemiche sul sostegno di Ala

Via libera tra gli applausi dall'aula del Senato alla fiducia posta dal governo sul maxiemendamento alla legge sulle unioni civili: sono stati 173 i sì e 71 i voti contrari, mentre il Movimento 5 Stelle, protagonista delle polemiche degli ultimi giorni per l'intesa saltata con il Pd, è uscito dall'aula. Il provvedimento passa ora alla Camera così come ridisisegnato dall'accordo raggiunto ieri tra il partito democratico e gli alleati del Nuovo Centrodestra, che hanno insistito e ottenuto lo stralcio della stepchild adoption e dell'obbligo di fedeltà. A scatenare le polemiche di oggi anche la decisione del gruppo dei verdiniani di Ala di appoggiare le unioni civili. Secondo le opposizioni si tratta di una mossa che certifica il cambiamento della geografia dell'esecutivo, e chiedono che Renzi salga al Quirinale. Non la pensa così Giorgio Napolitano che definisce i voti dei verdiniani solo "aggiuntivi" e non sostitutivi. Il problema vero, spiega l'ex presidente della Repubblica, "è quando la minoranza diventa sostitutiva". Resta che i 19 senatori di Ala sono stati determinanti per l'ok al provvedimento. "Il fatto che una parte del Parlamento decida di far convergere il proprio consenso per la realizzazione di un determinato obiettivo, è un dato che di per sè non ha altre implicazioni politiche – ha tagliato corto il ministro Andrea Orlando - se ci fosse un allargamento di maggioranza anche su cose più strutturali è un processo politico su cui si può discutere”.

Martedì 23 Febbraio 2016 - 12:15

Unioni civili, Pd stralcia stepchild adoption: fiducia giovedì

Polemiche per la decisione di Grasso di bocciare gli emendamenti canguro

Mercoledì, Febbraio 17, 2016 - 17:00

Ue, Renzi: Rispetteremo volontà sovrana referendum Regno Unito

“Se un grande Paese decide di giocare la carta del referendum, non vi sono motivazioni politiche che possono farci sostituire al capo di quel Governo. Possiamo considerare quello di Cameron un rischio? Se ha deciso di portare i propri concittadini a votare su questo testo, a mio giudizio bisogna rispettare la volontà sovrana di quel Paese. Ci sono momenti in cui il referendum è un'arma che va rispettata in tutta la sua potenza. Noi faremo una cosa simile con il referendum sulle riforme. Saremo al fianco del Regno Unito in questa battaglia, sapendo che rischiamo di ridurre il numero dei Paesi dell'Unione Europea. E rischiamo di farlo non partendo da un Paese a caso ma dal Regno Unito”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi nel corso della sua informativa al Senato sul Consiglio europeo in programma domani e dopodomani a Bruxelles.

Mercoledì, Febbraio 17, 2016 - 17:00

Migranti, Renzi: Molti Paesi Ue posseduti dalla paura

"Non possiamo stupirci che alcuni Paesi europei siano letteralmente posseduti dalla paura. Non credo che sia soltanto un sentimento irrazionale. Ma l'unico modo di affrontare la paura è guardarla negli occhi. Molti governi democratici hanno perso le elezioni negli ultimi mesi sulla base del dibattito sull'immigrazione. Dobbiamo avere la consapevolezza che sia normale in alcune pubbliche opinioni il rilancio costante e smodato a parole e luoghi che sono per noi talvolta retorici e demagogici ma incentrati sulla paura del diverso". Lo ha detto il premier Matteo Renzi nel corso della sua informativa al Senato sul Consiglio europeo in programma domani e dopodomani a Bruxelles.

Giovedì 11 Febbraio 2016 - 11:00

Unioni civili, 'canguro' boa del Pd: pronti a ritirarlo dopo Lega

Fari puntati sull'emendamento a firma del senatore dem Andrea Marcucci

Mercoledì 10 Febbraio 2016 - 17:00

Unioni civili, in Senato superata la prima votazione

Slitta a martedì prossimo il voto sugli emendamenti

Mercoledì, Febbraio 10, 2016 - 14:45

Grasso nel Giorno del Ricordo: No esaltazione acritica identità

"Se mai qualcuno si chiedesse se abbia ancora un senso coltivare il ricordo di fatti accaduti più di cinquant'anni or sono, non occorre andare indietro di molto per rammentare le pulizie etniche e gli eccidi avvenuti proprio nei paesi che costituivano la ex-Jugoslavia". Lo ha detto il presidente del Senato Pietro Grasso, parlando in Aula nel Giorno del Ricordo, sottolineando come sia "fondamentale continuare a tenere presente che l'esaltazione acritica della propria identità etnica o storica può accendere incendi difficili da estinguere, conflitti che lasciano strascichi di risentimento, disprezzo e odio per intere generazioni".

Pagine