proteste

Pagina 1 di 37
Sabato, Maggio 5, 2018 - 18:15

Russia, manifestazione anti-Putin, oltre 1000 arresti

Oltre mille persone sono state arrestate in tutta la Russia durante le manifestazioni contro il presidente Vladimir Putin indette dal leader dell'opposizione Alexei Navalny. Secondo l’organizzazione non governativa Ovd-Info, a Mosca gli arresti sono stati almeno 475. Tra questi lo stesso Navalny, accusato di aver preso parte al corteo non autorizzato nella capitale russa ribattezzato “Per noi non è lo zar”. Le proteste sono state organizzate in vista dell'insediamento al Cremlino di Putin per il suo quarto mandato presidenziale, a meno di due mesi dal trionfo elettorale del leader russo alle presidenziali.

Sabato, Maggio 5, 2018 - 17:15

Russia, proteste anti-Putin: 1.000 arrestati, polizia usa lacrimogeni

Più di 1.000 dimostranti anti-Putin sono stati arrestati in tutta la Russia, nel corso delle manifestazioni indette dal leader dell'opposizione Alexei Navalny (a sua volta fermato) in vista della quarta inaugurazione di Vladimir Putin come presidente. Lo ha fatto sapere l'organizzazione Ovd-Info. Inoltre, la polizia ha fatto uso di gas lacrimogeni e utilizzato la forza, per tentare di disperdere la manifestazione di Mosca. Scontri si sono inoltre verificati tra i sostenitori di Navalny e gruppi di dimostranti pro-Cremlino.

Domenica, Aprile 29, 2018 - 09:45

Nicaragua, la marcia per la pace in risposta alle proteste

Migliaia di persone sono scese in strada a Managua, capitale del Nicaragua, per la "marcia della pace e della giustizia" indetta dalla Conferenza espiscopale del Paese in risposta alle proteste esplose nei giorni scorsi contro la riforma pensionistica del presidente Ortega. Le manifestazioni contro il governo sono cominciate il 18 aprile e negli scontri con la polizia hanno perso la vita almeno 63 persone, secondo il centro nicaraguense per i diritti umani. Alla marcia per la pace anche studenti e rappresentanti del settore privato

Venerdì, Aprile 20, 2018 - 17:45

Gaza, quarto venerdì di protesta con morti e feriti

Un palestinese è stato ucciso a colpi d'arma da fuoco dalle forze israeliane nel nord della Striscia di Gaza, nel quarto venerdì consecutivo di mobilitazione massiccia al confine. Lo riferisce il portavoce del ministero della Sanità di Gaza, Ashraf al-Qudra, spiegando che la vittima, identificata come Ahmad Abu Aqel, 25 anni, è morta per le ferite di proiettile riportate alla testa a est di Jabaliya. Si tratta del 35esimo palestinese ucciso dai colpi israeliani dall'inizio del movimento di protesta soprannominato "Marcia del ritorno", cominciato lo scorso 30 marzo.

Mercoledì, Aprile 11, 2018 - 13:00

Lecce, proteste contro Tap: fermato un 52enne

La polizia ha arrestato un italiano di 52 anni, in seguito alle proteste di questa notte presso il cantiere del gasdotto Tap, nel leccese. È accusato di resistenza a pubblico ufficiale, lancio pericoloso di cose, lesioni aggravate a pubblico ufficiale e inottemperanza al foglio di via obbligatorio. L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, era destinatario di un provvedimento di allontanamento per tre anni dal comune di Lecce. Al momento della perquisizione, secondo le forze dell'ordine, l'attivista 'No Tap' sarebbe stato trovato in possesso di pietre in cemento.

Mercoledì, Aprile 4, 2018 - 18:15

Marsiglia, proteste nel secondo giorno di sciopero dei ferrovieri

Varie centinaia di persone si sono radunate alla stazione Saint-Charles di Marsiglia a sostegno dei dipendenti in sciopero contro la riforma delle ferrovie Sncf e "per difendere il servizio pubblico". La manifestazione era stata indetta dai sindacati per creare "un movimento interprofessionale". I dimostranti hanno poi lasciato la stazione per percorrere le strade della città, diretti verso gli uffici della rappresentanza della Commissione europea. Una delegazione è stata ricevuta dal rappresentante della Commissione Ue, Alain Dumort, cui ha chiesto spiegazioni sulla concorrenza europea, ha riferito un responsabile del sindacato Cgt.

Venerdì, Marzo 30, 2018 - 21:30

Scontri a Gaza, il leader di Hamas partecipa alle proteste

Anche il leader di Hamas, Yahya Sinwar, partecipa alla protesta della "marcia per il ritorno" in ricordo delle terre palestinesi confiscate. Intanto continua a salire il bilancio delle vittime nei violenti scontri tra manifestanti palestinesi ed esercito israeliano lungo il confine tra Israele e la Striscia di Gaza. Almeno 16 persone sono morte e ci sarebbero oltre 1000 feriti secondo il ministero della Sanità della Striscia

Lunedì, Marzo 26, 2018 - 19:00

Barcellona, ancora proteste per l'arresto di Puigdemont

L'ex presidente catalano è stato fermato domenica in Germania

Lunedì, Marzo 26, 2018 - 11:15

Catalogna, 87 feriti nelle proteste contro il fermo di Puigdemont

Sono continuati nella notte gli incidenti durante le proteste contro il fermo di Carles Puigdemont ieri, in Germania. Oggi l'ex leader catalano si presenterà davanti a un giudice tedesco dove dovrà semplicemente confermare la sua identità. Le autorità locali hanno 60 giorni per decidere sull'estradizione verso la Spagna. Sono 87 le persone rimaste ferite dopo che in migliaia erano scesi in piazza a Barcellona e nelle altre città della Catalogna. Nella capitale catalana la polizia ha caricato i manifestanti che davanti alla delegazione del governo spagnolo hanno incendiato alcuni cassonetti. Quattro persone sono state arrestate.

Giovedì, Marzo 15, 2018 - 11:00

Studenti americani protestano contro le armi

Gli studenti delle scuole americane sono tornati a protestare contro le armi a un mese esatto dalla strage nel liceo di Parkland, in Florida, con una manifestazione che si è tenuta davanti alla Casa Bianca, a Capitol Hill e in tutti i 50 Stati. “Libri non pallottole” fra gli slogan dei ragazzi. E il Partito democratico si schiera con i giovani. I leader della Camera e del Senato, Nancy Pelosi e Charles Schumer, sono usciti da Capitol Hill per raggiungere i manifestanti. Prevista per il 24 marzo una grande marcia alla Casa Bianca.

Pagine