Palermo

Pagina 1 di 69
Giovedì, Aprile 19, 2018 - 13:45

Fiancheggiatori Messina Denaro: l'uscita di uno degli arrestati dalla questura

Colpita la rete utilizzata da Matteo Messina Denaro per lo smistamento dei 'pizzini', con i quali dava le disposizioni agli affiliati. In manette 21 tra presunti boss e favoreggiatori del capomafia. Tra gli arrestati anche due cognati del superlatitante di Cosa Nostra. Per la Dda stava per scoppiare una nuova guerra di mafia tra i clan trapanesi. Nel video l'uscita dalla Questura di Trapani di uno degli arrestati

Giovedì, Aprile 19, 2018 - 13:45

Messina Denaro, Procura: "È un latitante diverso da tutti gli altri, difficile sua cattura"

È fuori luogo dire che “il cerchio si stringe o siamo a un passo” dalla cattura del latitante Matteo Messina Denaro. Anche dopo gli arresti di giovedì 19 aprile. A frenare gli entusiasmi, durante la conferenza stampa che è seguita alla maxi operazione di Polizia, è il procuratore capo della Procura di Palermo, Francesco Lo Voi. Messina Denaro "è un latitante diverso rispetto a tutti i grandi latitanti del passato che sono stati tutti arrestati e per questo le indagini per la sua localizzazione sono particolarmente difficili – ha spiegato -. È un latitante che mantiene i contatti col territorio e che allo stesso tempo è anche mobile; per questo bisogna fare attenzione a ogni minimo dettaglio che emerge dalle indagini, da tutte le persone che hanno a che fare con lui o da tutte quelle che hanno a che fare con Cosa Nostra sul territorio"

Lunedì, Aprile 9, 2018 - 09:30

Palermo, mafia ed estorsioni: arrestate 7 persone

Sette persone sono finite in manette a Palermo con l'accusa, a vario titolo, di associazione mafiosa, estorsione aggravata e frode fiscale. Questo il bilancio dell’operazione denominata "Gioielli di famiglia" messa a segno, all’alba di questa mattina, dai militari del nucleo speciale di polizia valutaria e del nucleo di polizia economico-finanziaria della guardia di finanza di Palermo e del comando compagnia carabinieri di Bagheria. Per l’operazione sono stati impiegati 100 militari tra carabinieri e finanzieri con l’ausilio di unità cinofile per la ricerca di armi ed esplosivi

Venerdì 06 Aprile 2018 - 15:15

"Papà il professore mi ha picchiato". E lui aggredisce il docente a pugni

È successo a Palermo. La ragazzina, terza media, ha raccontato al padre che il docente (ipovedente) aveva alzato le mani su di lei. L'uomo si è scagliato sul prof e l'ha preso a pugni: prognosi di 25 giorni. Poi la figlia ha ridimensionato i fatti: era stata solo mandata fuori classe

Domenica, Marzo 4, 2018 - 10:30

Elezioni, Sergio Mattarella vota al seggio di Palermo

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha votato a Palermo attorno alle 8,35 nella scuola Giovanni XXIII del quartiere Libertà

Domenica 04 Marzo 2018 - 09:00

Palermo, 200mila schede da ristampare. Seggi aperti in ritardo

Per un errore sono state distribuite schede del collegio vicino. La protesta di Grasso: "Errori inaccettabili". Il voto del presidente Mattarella

Lunedì, Febbraio 26, 2018 - 13:30

Pietre contro Brumotti e la troupe di Striscia a Palermo: le immagini dell'aggressione

Domenica pomeriggio a Palermo, L’inviato di Striscia la notizia Vittorio Brumotti e la sua troupe sono stati aggrediti durante un’inchiesta sulla droga. Si trovavano nel quartiere Zen per documentare come avviene e da chi è gestito lo spaccio di droga. Verso le 16.00, appena usciti dall’auto, è avvenuta l’aggressione. Prima gli insulti, poi le minacce di morte, infine l’aggressione con lancio di sassi da parte di un folto gruppo di abitanti del quartiere. La troupe di Striscia è rientrata nell’auto blindata per ripararsi dagli aggressori, quando all’improvviso il tetto dell’auto è stato sfondato da un pesante blocco di cemento lanciato dal piano alto di una casa e la portiera è stata perforata da un colpo di arma da fuoco. L’anticipazione del servizio (senza audio) che andrà in onda prossimamente su Striscia la notizia

Sabato, Febbraio 24, 2018 - 22:30

La marcia antifascista a Palermo: centri sociali in piazza con il nastro adesivo

A Palermo la manifestazione antifascista è partita da piazza Verdi e si è conclusa senza incidenti. Il corteo è stato organizzato da centri sociali, sindacati, Arci e Anpi. I manifestanti sono scesi in strada con il nastro adesivo

Sabato, Febbraio 24, 2018 - 21:30

Forza Nuova, Ursino: "La scarcerazione dei miei aggressori è uno scandalo"

"La scarcerazione dei miei aggressori è uno scandalo. Ed è uno scandalo che alcuni ambienti abbiano il favore di certe procure. Soprattutto quella di Palermo, e non perché lo diciamo noi ma perché lo dicevano dei giudici in passato". Così, a Palermo, il segretario provinciale di Forza Nuova, Massimo Ursino, aggredito martedì. Con lui anche il capo della formazione Roberto Fiore.

Sabato, Febbraio 24, 2018 - 21:15

Forza Nuova, Fiore: "Siamo dei rivoluzionari"

"Siamo dei rivoluzionari che stanno cambiando le cose in Italia". A dirlo è il leader di Forza Nuova, Roberto Fiore, che ha tenuto un comizio a Palermo. Fiore è tornato anche sulla vicenda di Massimo Ursino, il segretario provinciale aggredito martedì. "Tutti gli italiani hanno visto quello che è avvenuto e vedere le persone coinvolte uscire dal carcere dopo due giorni fa ridere. Questo dimostra che la magistratura è deviata".

Pagine