Noemi

Pagina 1 di 3
Mercoledì, Settembre 20, 2017 - 20:45

La mamma di Noemi ai funerali: "Per i suoi amici la nostra casa è sempre aperta"

Centinaia di persone ai funerali di Noemi Durini, uccisa a 16 anni a Specchia, in provincia di Lecce. Durante la cerimonia è arrivato l'appello della mamma della ragazza che ha chiesto ai giovani di non odiare perché questo porta solo violenza. "Per voi la casa di Noemi sarà sempre aperta", ha detto rivolgendosi agli amici della figlia.

Mercoledì, Settembre 20, 2017 - 12:30

VIDEO Noemi, autopsia non scioglie dubbi: sospette lesioni al collo

L'autopsia non scioglie i dubbi sulla causa della morte di Noemi Durini, la 16enne uccisa nel Leccese. I medici legali hanno "forti sospetti" su alcune ferite tra il collo e la testa della ragazza: un elemento che coniciderebbe con il racconto del fidanzato: il 17enne ha confessato di averla uccisa con una coltellata al collo ed è in cella per omicidio premeditato. Secondo i primi accertamenti Noemi sarebbe morta il giorno della scomparsa, il 3 settembre. Oggi alle 16 si terranno i funerali della ragazza nella Chiesa Madre di Specchia, il paese in cui la ragazza viveva con la famiglia.

Martedì, Settembre 19, 2017 - 12:15

Noemi, l'assassino "non ha sensi di colpa"

L'assassino di Noemi ha "una personalità borderline" con "capacità intellettive al limite", e "non manifesta senso di colpa". Lo scrive la giudice per le indagini preliminari del Tribunale per i Minorenni di Lecce, con riferimento alla relazione neuropsichiatrica eseguita sul ragazzo. Il gip ha confermato il fermo del 17enne, che si trova ora nel carcere minorile di Bari e dovrebbe essere poi trasferito in Sardegna. Il giovane è accusato di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione, dalla crudeltà e dai futili motivi.

Domenica, Settembre 17, 2017 - 20:00

Noemi, il fidanzato resta in carcere

Resta in carcere il fidanzato di Noemi Durini, la 16enne uccisa nel Leccese. Il gip ha convalidato il fermo del ragazzo, che ha confessato il delitto, e ha deciso il trasferimento del 17enne in un istituto protetto per minorenni fuori dalla Puglia. Come intimidazione, nella notte tra venerdì e sabato, tre molotov sono state lanciate contro la casa dei genitori del giovane; non sono esplose perché non erano accese. L'abitazione piantonata ora notte e giorno dai carabinieri. "No alle vendette", l'appello del parroco di Specchia, in provincia di Lecce, dove abitava Noemi.

Sabato 16 Settembre 2017 - 13:45

Omicidio Noemi, interrogato il fidanzatino: chiesta la perizia psichiatrica

Il ragazzo si è avvalso della facoltà di non rispondere durante l'interrogatorio

Giovedì, Settembre 14, 2017 - 20:00

Noemi, il ministro Orlando avvia accertamenti

Il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, interviene sul caso di Noemi Durini, la sedicenne uccisa dal fidanzato 17enne a Specchia, in provincia di Lecce. La mamma di Noemi, infatti, aveva denunciato alla Procura per i minori di Lecce le violenze subite dalla figlia da parte del ragazzo, ma non era mai stato preso alcun provvedimento cautelare. Gli ispettori inviati dal Guardasigilli dovranno fare luce su eventuali errori dei pm. Il ragazzo intanto si è difeso con queste parole: "Noemi voleva sterminare la mia famgilia, che si opponeva alla nostra relazione".

Giovedì, Settembre 14, 2017 - 13:15

Omicidio Noemi, la confessione del fidanzatino

L'avrebbe uccisa perché voleva sterminare la sua famiglia. Il presuto killer di Noemi Durini cerca di scaricare la colpa sulla vittima. Emergono dettagli agghiaccianti della confessione del 17 enne arrestato per l'omicido della fidanzata, più piccola di un anno, scomparsa il 3 settembre nel Leccese. Il giovane è crollato dopo un lungo interrogatorio. Lei aveva un piano per uccidere i miei , avrebbe detto il minorenne agli inquirenti. I genitori della vittima invece avevano segnalato il minorenne per comportamento violento. Il cugino della 16enne denuncia: lui la picchiava. Il ragazzo ha rischiato il linciaggio quando è uscito dalla caserma dei carabinieri, nella notte, per essere portato in cella.

Giovedì 14 Settembre 2017 - 11:15

Omicidio Noemi, il fidanzatino si difende: "Voleva uccidere la mia famiglia"

Il procuratore capo: "Il giovane era lucido e chiaro nella ricostruzione dei fatti, non è un soggetto psichiatrico"

Pagine