migranti

Pagina 1 di 192
Lunedì, Agosto 20, 2018 - 15:30

Migranti, Salvini: "L'Europa ci aiuti o li riportiamo in Libia"

"O l'Europa si ricorda di esistere o l'Italia la smetterà di essere il campo profughi dove tutti arrivano, tutti rimangono e gli italiani pagano. Senza un aiuto concreto l'unico modo è riportare i migranti in Libia". Così Matteo Salvini in visita all'Opera Cardinal Ferrari di Milano. Poi sottolinea: "I trattati internazionali si possono e si devono rivedere. È ora di tagliare finalmente la mafia della tratta degli esseri umani".

Sabato, Agosto 18, 2018 - 11:45

Migranti, da Berlino ottimismo per l'intesa con Roma

I negoziati tra Germania e Italia sul rientro dei richiedenti asilo sono in fase "molto avanzata". Lo ha dichiarato la portavoce del ministro dell’Interno tedesco, Eleonore Petermann, che conferma: "Arriveremo presto a un accordo". Dopo la firma dell’intesa tra Berlino e Atene la portavoce ha aggiunto "Ci aspettiamo che questo accordo si concretizzi anche con Roma". Intanto continua il braccio di ferro tra l'Italia e Malta sulle sorti della nave della Guardia Costiera Diciotti, ferma in mare dopo aver soccorso 190 migranti. A coordinare i soccorsi, avvenuti nell'area Sar maltese, erano state le autorità della Valletta. Per questo il Centro italiano di coordinamento del soccorso marittimo di Roma chiede a Malta un porto dove sbarcare

Venerdì, Agosto 17, 2018 - 12:00

Malta nega il porto a nave italiana con 177 migranti

Prosegue il braccio di ferro tra Italia e Malta sulla questione migranti. Il governo de La Valletta ha rifiutato la richiesta della Guardia costiera italiana di un porto per lo sbarco e la assistenza di 177 migranti soccorsi e presi a bordo della nave Diciotti. "Senza che al Viminale ne fossimo informati, la nave della Capitaneria di Porto italiana ha imbarcato gli immigrati mentre ancora si trovavano in acque maltesi, per dirigere verso l'Italia" ha detto il Ministro degli Interni Salvini che avverte: “Vadano a Malta o rifiutiamo i 20 dell’Aquarius”.

Sabato, Agosto 11, 2018 - 13:00

Migranti, Aquarius salva oltre 140 persone

Oltre 140 migranti sono stati salvati dalla nave Aquarius in due distinte operazioni di soccorso al largo delle coste libiche. Il primo salvataggio, di 25 persone è avvenuto a nord di Zuwarah. Nel secondo intervento, effettuato a nord di Abu Kammash, sono state tratte in salvo 116 persone, tra cui 67 minori. In Calabria sono invece sbarcati 72 migranti di nazionalità curda irachena e afgana; erano a bordo di una barca a vela battente bandiera turca che si è arenata.

Martedì, Luglio 31, 2018 - 18:45

Nave italiana riporta in Libia migranti

La Guardia Costiera smentisce di aver avuto un ruolo nel respingimento in Libia di 108 migranti soccorsi dal rimorchiatore italiano Asso 28. E precisa: "Operazione coordinata interamente dai libici". Sulla vicenda sta indagando l'Alto commissariato Onu per i rifugiati che ipotizza una violazione del diritto internazionale. È la prima volta che una nave italiana riporta dei migranti in Libia. "Le Ong protestano e gli scafisti perdono i loro affari? Bene, noi andiamo avanti così!", ha avvertito il Ministro Salvini. "La Guardia Costiera italiana non è stata interessata, quindi il diritto internazionale non è stato violato" ha detto il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli

Martedì, Luglio 31, 2018 - 12:30

Nave italiana riporta in Libia migranti. Salvini: "Guardia costiera non coinvolta"

Una nave italiana ha riportato in Libia 108 migranti che erano stati soccorsi mentre si trovavano su un gommone nel Mediterraneo. La Asso 28, nave di supporto a una piattaforma petrolifera, si sarebbe coordinata con la sala operativa di Roma e poi con la guardia costiera libica secondo quanto riportato dalla Ong Open Arms. Ma Salvini su Facebook assicura: "È falso, la guardia Costiera Italiana non ha partecipato a nessuna di queste operazioni”. Si tratta in ogni caso di un episodio senza precedenti e ora il rischio è la violazione della legislazione internazionale che garantisce il diritto d'asilo e non riconosce la Libia come porto sicuro. L'Unhcr sta raccogliendo tutte le informazioni necessarie

Martedì, Luglio 31, 2018 - 07:45

Trump incontra Conte: "Bene Italia sui migranti"

Il premier Conte alla Casa Bianca per incontrare Donald Trump. "Sta facendo un lavoro fantastico" ha detto il presidente americano che poi ha sottolineato di essere d'accordo con quello che l'Italia sta facendo sull’immigrazione legale e illegale. "Molti altri Paesi in Europa dovrebbero seguire l’esempio dell’Italia", ha dichiarato. Al centro del faccia a faccia anche il problema del deficit commerciale, "Come sempre abbiamo un grosso deficit con l'italia, 31 miliardi di dollari, lavoreremo su questo insieme", ha assicurato Trump.

Lunedì, Luglio 30, 2018 - 11:30

Mattarella: "I migranti i nuovi schiavi"

I migranti sono i nuovi schiavi. Sergio Mattarella mette in guardia dalle nuove forme di schiavitù nel suo messaggio in occasione della Giornata mondiale contro la tratta di esseri umani. "Sono circa 40 milioni le persone vittime; di queste, quasi 25 milioni sono costrette al lavoro forzato, 15 milioni a forme di matrimonio forzato", prosegue il capo dello Stato. "E terreno fertile per queste nuove forme di schiavitu è il fenomeno migratorio". "Si tratta - prosegue Mattarella - di degenerazioni della nostra società, piaghe da eradicare con fermezza e nessun paese è immune". Il presidente della Repubblica invita poi a "rifuggire alla tentazione di guardare altrove". "Soltanto la cooperazione - conclude - può sconfiggere questo fenomeno".

Domenica, Luglio 29, 2018 - 18:45

La denuncia di Papa Francesco: "Tratta umana crimine vergognoso"

Papa Francesco denuncia con forza la tratta di essere umani, alla vigilia della Giornata Mondiale promossa dalle Nazioni Unite. "E' un crimine vergognoso da contrastare in qualunque sua forma: sfruttamento lavorativo e sessuale, accattonaggio, delinquenza forzata. Non possiamo restare spettatori", le parole del Pontefice che durante l'Angelus ha sottolineato come spesso le rotte migratorie siano utilizzate dai trafficanti per reclutare nuove vittime della tratta. Intanto l'Unicef lancia l'allarme: Il 28% delle vittime di questo crimine è rappresentato da bambini.

Venerdì, Luglio 27, 2018 - 19:45

Migranti minorenni costrette a prostituirsi. "Ventimiglia frontiera dell'orrore"

È allarme sulle migranti minorenni costrette a prostituirsi per arrivare sulle coste italiane. A segnalarlo è Save the Children, secondo cui il fenomeno riguarda soprattutto le minori provenienti dal Corno d'Africa e dai Paesi subsahariani che si vendono anche per reperire cibo o un alloggio. "Sono tutte giovanissime - dice l'ong -, spesso appartenenti al flusso dei minori non accompagnati". La lente di ingrandimento è puntata su Ventimiglia dove l’associazione ha riscontrato gli episodi di quello che viene chiamato, appunto, "survival sex".

Pagine