Merkel

Pagina 1 di 55
Lunedì, Luglio 2, 2018 - 11:00

Germania, governo a un passo dalla crisi

Il governo tedesco rischia di perdere pezzi dopo gli scontri interni sulla gestione dei flussi migratori: Horst Seehofer intende rinunciare alla presidenza del partito cristiano sociale bavarese e alla guida del ministero dell'Interno tedesco dopo gli attriti con Angela Merkel, in particolare la spaccatura creatasi dopo che la cancelliera ha escluso i respingimenti immediati al confine. Ieri il ministro si era detto insoddisfatto per i risultati del vertice europeo di Bruxelles sull'immigrazione definendo “inutile” il faccia a faccia avuto con Merkel. Oggi ultimo tentativo per ricomporre la frattura: il ministro si è dato tre giorni di tempo per prendere la decisione

Domenica, Giugno 24, 2018 - 23:00

Migranti, Merkel: "Cerchiamo soluzioni europee"

La Cancelliera tedesca dopo il vertice informale a Bruxelles

Venerdì, Giugno 22, 2018 - 23:15

Migranti, Merkel: "Nessuna soluzione europea al vertice del 28-29 giugno"

Non ci sarà alcuna "soluzione" europea alla questione dei migranti dopo il vertice informale dell'Unione che si terrà a Bruxelles il 28 e 29 giugno. A dirlo è la cancelliera tedesca Angela Merkel che ha definito il summit "un'occasione per un primo scambio tra gli interessati". Il premier Conte aveva precisato che l'Italia non avrebbe accettato "un testo preconfezionato" e che "nessuno può pensare di prescindere dalle posizioni italiane". Intanto dalla commissione europea fanno sapere che salgono da 8 a 16 i paesi partecipanti al summit. "Nessun paese è escluso, tutti sono invitati e nessuno è obbligato a parteciparvi" hanno aggiunto da Bruxelles.

Mercoledì, Giugno 20, 2018 - 07:15

Macron- Merkel, sì a budget Eurozona

"Siamo a favore di un budget dell’Eurozona e della trasformazione del Meccanismo di solidarietà europeo Esm in un fondo monetario europeo", così Angela Merkel dopo il bilaterale con Macron a Berlino, che precede il vertice euroopeo previsto per fine giugno. Il fondo comune per l'Eurozona sarà istituito entro il 2021, inserito nelle attuali strutture di bilancio europee, e servirà a “promuovere la competitività, la convergenza e la stabilità dell’eurozona, finanziare nuovi investimenti e sostituirsi alle spese nazionali". Ancora sconosciuta l'entità della somma; le fonti dovrebbero essere un mix di "contributi nazionali, entrate fiscali e risorse europee".

Martedì, Giugno 19, 2018 - 10:30

Conte all’Unione Europea: “Fondi europei contro la povertà

Fondi europei contro la povertà e a favore dell'inclusione sociale e del lavoro. Questo uno dei nodi centrali del vertice italo-tedesco ieri a Berlino: il presidente del Consiglio Conte ha chiesto l'appoggio della Germania per riuscire a ottenere dall'Unione Europea più fondi per il sostegno alla lotta all'indigenza e la creazione di un fondo ad hoc, utile anche per il reddito di cittadinanza. Ponendo però una condizione: l'Italia garantirebbe di non voler sforare il tetto del 3% del rapporto deficit/pil. “Personalmente non posso, come responsabile del governo, rimanere indifferente a certi dati: lo scorso anno 2,7 milioni di italiani hanno fatto ricorso a mense per i poveri e a pacchi alimentari”, ha spiegato Conte.

Lunedì, Giugno 18, 2018 - 23:45

Vertice Conte-Merkel, il premier: "Le frontiere italiane sono frontiere europee"

Giuseppe Conte a Berlino ribadisce che sul tema immigrazione l'Italia non può essere lasciata sola. "Servono soluzioni europee, senza innescare dinamiche bilaterali che rischiano di costituire la fine di Schengen", ha sottolineato il presidente del Consiglio nella conferenza stampa con Angela Merkel con cui è cominciato il vertice tra i due capi di governo. "Le nostre frontiere sono quelle europee", ha aggiunto il premier. "Vogliamo venire incontro alla richiesta di maggior solidarietà da parte dell'Italia", assicura la cancelliera tedesca

Lunedì, Giugno 18, 2018 - 21:15

Vertice Conte-Merkel, il premier: "Servono soluzioni Ue"

Giuseppe Conte a Berlino ribadisce che sul tema immigrazione l'Italia non può essere lasciata sola. "Servono soluzioni europee, senza innescare dinamiche bilaterali che rischiano di costituire la fine di Schengen", ha sottolineato il presidente del Consiglio nella conferenza stampa con Angela Merkel con cui è cominciato il vertice tra i due capi di governo. "Le nostre frontiere sono quelle europee", ha aggiunto il premier. "Vogliamo venire incontro alla richiesta di maggior solidarietà da parte dell'Italia", assicura la cancelliera tedesca. Conte torna anche su lavoro e reddito di cittadinanza: "Faremo pesare la nostra voce per orientare i fondi europei verso misure di sostegno volte all'inclusione sociale". "Sul problema della disoccupazione giovanile vogliamo collaborare con l'Italia", replica Angela Merkel.

Lunedì, Giugno 18, 2018 - 21:15

Di Maio: "Contento delle parole della Merkel sul reddito di inclusione"

"Sono molto contento che oggi al vertice con Angela Merkel ci sia stata la disponibilità a discutere di fondi europei che devono andare al reddito di cittadinanza e ai centri per l’impiego", così il ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, parlando in conferenza stampa al Mise del vertice tra il presidente del Consiglio Conte e la cancelliera tedesca. "Giovedì in Lussemburgo chiederò di incontrare, al Consiglio dei ministri del Lavoro dell'Ue, il ministro del Lavoro tedesco perché ho intenzione di portare avanti, se ce ne sarà la disponibilità, un progetto con loro visto che hanno i Centri per l'impiego più efficienti d' Europa", ha poi aggiunto il viceministro.

Sabato, Giugno 16, 2018 - 19:00

Angela Merkel: "Immigrazione sfida europea"

L'immigrazione è una sfida europea e serve una risposta europea. Così la cancelliera tedesca Angela Merkel secondo cui l'Europa deve rimanere più che mai "forte e unita". Il suo messaggio arriva in un momento in cui il governo è in fase di stallo per lo scontro tra Merkel e il ministro dell'Interno, Horst Seehofer, che ha chiesto di respingere alcuni richiedenti asilo al confine. Lunedì la cancelliera tedesca riceverà il premier Conte, martedì, invece, sarà il turno del presidente francese Emmanuel Macron. Incontri che serviranno a preparare il Consiglio europeo del 28 e 29 giugno

Giovedì, Giugno 7, 2018 - 11:00

Di Maio: "Restiamo nella Nato e alleati degli Usa"

Il premier Giuseppe Conte prepara il suo debutto internazionale, domani, al G7 in Canada. L'Italia arriva al meeting dei grandi dopo il no, incassato dalla Nato, di un'apertura a Mosca sulla questione delle sanzioni, ritenute ancora opportune dall'alleanza atlantica. Sul tema è intervenuto il vicepremier Luigi Di Maio che ha precisato: "Restiamo nella Nato e alleati degli Stati Uniti, ma portiamo avanti anche il dialogo con gli altri Paesi, come la Russia". Intanto dalla cancelliera tedesca Merkel arriva l'invito a rispettare le regole dell'Unione Europea, anche se Berlino si dice "disponibile a un dialogo con il nuovo governo"

Pagine