Libia

Pagina 1 di 75
Mercoledì, Agosto 1, 2018 - 17:30

Libia, Toninelli: "Evitare che i barconi della morte prendano il largo"

"Ogni morto in mare è una sconfitta per tutti dal punto di vista umano e lo è per tutti noi". Così il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, durante il question time alla Camera. "Ecco perché dobbiamo prima di tutto evitare che i barconi della morte prendano il largo. L'Italia è da sempre un faro di solidarietà, grazie soprattutto all'operato della nostra Guardia costiera che, negli ultimi quattro anni, ha salvato ben seicentomila vite umane", ha aggiunto Toninelli, che poi ha fatto una precisazione sui fatti del 16 luglio, quando la nave della Ong Open Arms ha tratto in salvo una donna al largo della Libia. "L'intero evento è stato coordinato e portato a termine dalle autorità libiche, salvando 108 migranti, senza alcun coinvolgimento della Guardia Costiera italiana nel coordinamento e nell'azione di recupero; pertanto il diritto internazionale non è stato violato".

Martedì, Luglio 31, 2018 - 18:45

Nave italiana riporta in Libia migranti

La Guardia Costiera smentisce di aver avuto un ruolo nel respingimento in Libia di 108 migranti soccorsi dal rimorchiatore italiano Asso 28. E precisa: "Operazione coordinata interamente dai libici". Sulla vicenda sta indagando l'Alto commissariato Onu per i rifugiati che ipotizza una violazione del diritto internazionale. È la prima volta che una nave italiana riporta dei migranti in Libia. "Le Ong protestano e gli scafisti perdono i loro affari? Bene, noi andiamo avanti così!", ha avvertito il Ministro Salvini. "La Guardia Costiera italiana non è stata interessata, quindi il diritto internazionale non è stato violato" ha detto il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli

Martedì, Luglio 31, 2018 - 12:30

Nave italiana riporta in Libia migranti. Salvini: "Guardia costiera non coinvolta"

Una nave italiana ha riportato in Libia 108 migranti che erano stati soccorsi mentre si trovavano su un gommone nel Mediterraneo. La Asso 28, nave di supporto a una piattaforma petrolifera, si sarebbe coordinata con la sala operativa di Roma e poi con la guardia costiera libica secondo quanto riportato dalla Ong Open Arms. Ma Salvini su Facebook assicura: "È falso, la guardia Costiera Italiana non ha partecipato a nessuna di queste operazioni”. Si tratta in ogni caso di un episodio senza precedenti e ora il rischio è la violazione della legislazione internazionale che garantisce il diritto d'asilo e non riconosce la Libia come porto sicuro. L'Unhcr sta raccogliendo tutte le informazioni necessarie

Martedì, Luglio 31, 2018 - 12:30

Libia e dazi, asse Italia-Usa

Grande sintonia tra Giuseppe Conte e Donald Trump. Il presidente del Consiglio incassa l'appoggio del presidente americano su migranti e Libia dopo l'incontro molto cordiale di ieri alla Casa Bianca: "L'Italia sia un esempio in Europa", afferma Trump riconoscendo poi a Roma un ruolo di leadership nella stabilizzazione della Libia. Sul fronte economico il presidente Usa avverte: "Troppi 31 miliardi di deficit commerciale con l'Italia" ma rassicura Conte: "I dazi non danneggeranno le imprese italiane". Il presidente del Consiglio ha parlato anche della Russia: "La nostra posizione non cambia, vogliamo dialogare con tutti"

Mercoledì, Luglio 18, 2018 - 22:15

Libia, Salvini: "Sabilizzazione ha bisogno di cautela e rispetto"

"La stabilizzazione della Libia non deve passare da balzi in avanti, come quelli previsti dai francesi, che sono dettati esclusivamente da interessi economici. C'è bisogno di cautela e rispetto". Così il ministro dell'Interno Matteo Salvini in conferenza stampa alla Camera.

Venerdì, Giugno 29, 2018 - 21:30

Naufragio in Libia, l'arrivo a riva dei sopravvissuti con i corpi dei tre bimbi

I corpi di tre bambini sono stati recuperati dai soccorritori del naufragio di un gommone che trasportava 120 persone, al largo della Libia. Soccorse 16 persone, un centinaio i dispersi.

Venerdì, Giugno 29, 2018 - 18:15

Naufragio al largo della Libia: 3 bimbi morti

Un altro gommone con a bordo 120 migranti è affondato nel mar Mediterraneo a largo della Libia. Un primo bilancio parla di tre bambini morti mentre sono oltre cento i dispersi. A dare notizia del nuovo naufragio è stata la Guardia costiera libica. 14 le persone portate in salvo. Un'altra tragedia che si aggiunge alle altre che quest'anno hanno provocato quasi 1000 vittime nel Mediterraneo come ha sottolineato un rapporto dell'Agenzia Onu per la migrazione. Intanto i ministri Toninelli e Salvini hanno fatto sapere che i porti italiani verranno chiusi alle Ong tramite prossima circolare. Sono state azzerate anche le attività di rifornimento delle navi.

Mercoledì, Giugno 27, 2018 - 17:00

Migranti, Salvini: "Doneremo 12 motovedette alla Libia"

"E' nostra intenzione, durante il consiglio del ministri di questa sera, donare 12 motovedette alla Libia con conseguente formazione degli equipaggi per continuare a proteggere vite nel Mar Mediterraneo. Così il ministro dell'Interno, durante il question Time alla Camera.

Martedì, Giugno 26, 2018 - 10:30

Migranti, Salvini: "Ong complici del traffico di esseri umani"

Prima visita all'estero per il Ministro dell’Interno Salvini che ieri mattina si era recato in Libia per incontrare le autorità locali e discutere del tema migranti. “A Bruxelles sosterremo la nostra posizione e quella di Tripoli: i centri di accoglienza e identificazione vanno costruiti a sud della Libia per aiutare a bloccare l'immigrazione che stiamo subendo entrambi”, ha annunciato il vicepremier durante la conferenza stampa congiunta con l'omologo Ahmed Maitig. “Rifiutiamo categoricamente la presenza di qualsiasi campo per i migranti in Libia”, aveva precisato il vice primo ministro libico. In serata, il numero uno del Viminale in conferenza stampa aveva precisato: Gli hotspot sorgeranno in Niger, Ciad, Sudan". Poi di nuovo all'attacco delle ong, definite "complici dei traffici di esseri umani" e del ministro francese, bollato come "ignorante perché ignora che la nave Lifeline è fuorilegge"

Lunedì, Giugno 25, 2018 - 17:15

Salvini a Tripoli: "Centri di accoglienza a Sud della Libia"

ì"Giovedì a Bruxelles sosterremo di comune accordo che i centri di accoglienza e identificazione vanno costruiti a sud della Libia per aiutare a bloccare l'immigrazione che stiamo subendo entrambi". Così Matteo Salvini in una conferenza stampa congiunta con il vicepremier libico Ahmed Maitig. "Siamo in sintonia col governo libico e faremo in modo che saranno le vostre autorità a presidiare il territorio anche costiero, bloccando quelle associazioni che si vogliono sostituire ai governo di fatto aiutando i trafficanti" ha aggiunto Salvini. Dopo gli incontri con il governo libico, Salvini ha visitato la base navale di Abu Sitta e il Moto Trasporto Costiero della Marina Italiana 'Caprera'.

Pagine