Isis

Pagina 1 di 96
Sabato, Dicembre 9, 2017 - 21:15

Premier Iraq: guerra contro Isis è finita

L'Iraq ha dichiarato vinta la sfida contro lo Stato Islamico. "Le nostre forze hanno assunto il pieno controllo dei confini con la Siria" ha annunciato il primo ministro iracheno Haidar al Abadi, mentre le forze governative stanno completando un’offensiva nell’ovest del Paese per ripulire la regione di Jazeera, al confine con la Siria, delle ultime milizie dell'Isis. Dall'inizio del 2014, nel periodo dell'acmè della sua potenza, Daesh era arrivato a controllare un terzo dell'intero territorio dell'Iraq, compresa la città di Mosul, considerata la capitale dello Stato islamico nel Paese.

Mercoledì, Dicembre 6, 2017 - 12:15

Sventato attentato Isis alla premier Theresa May

Negli ultimi mesi, i servizi segreti britannici avrebbero sventato un presunto piano dell’Isis per assassinare la premier Theresa May. Lo riportano alcuni media britannici, citando un rapporto presentato dal direttore dell'MI5, Andrew Parker, secondo cui un lupo solitario progettava di far esplodere un ordigno nei pressi del numero 10 di Downing Street per poi accoltellare la premier nel caos. Secondo il tabloid “The Sun”, due persone sarebbero già state incriminate: il potenziale attentatore e un fiancheggiatore. In totale, sempre secondo il rapporto di Parker, sarebbero stati almeno nove i progetti di attentato significativi scongiurati da servizi di sicurezza e polizia britannica dopo l'attacco compiuto a Westminster.

Venerdì 24 Novembre 2017 - 16:45

Dal 2002, 3.845 morti e 12.417 feriti in 56 attentati. È la "contabilità" del terrore

L'attentato alla moschea di Al-Arish è uno dei più gravi degli ultimi anni. Da Al Qaeda, all'Isis passando per i ceceni. Fino ai lupi solitari

Martedì, Novembre 21, 2017 - 19:00

Germania, arrestati sei profughi siriani: pianificavano attentati ai mercatini di Natale

Erano pronti a colpire i mercatini di Natale di Essen, in Germania, i 6 rifugiati siriani arrestati in diverse città tedesche. Sono accusati di appartenere a una cellula legata all'Isis. L'attentato era pianificato con armi ed esplosivo, ma l'organizzazione del piano non era ancora conclusa. I sei sarebbero arrivati in Germania con false identità come richiedenti asilo. Il 19 dicembre del 2016 un tunisino si lanciò con un camion contro un mercatino di Natale a Berlino, uccidendo 12 persone. In tutto il paese resta alta l'allerta terrorismo

Martedì, Novembre 21, 2017 - 12:45

L'Iran annuncia la fine dell'Isis: "Grazie a chi lo ha combattuto"

Hassan Rouhani annuncia la fine dell'Isis in diretta televisiva: "Grazie ai guerrieri dell'Islam, ai diplomatici, al governo iraniano e alla nazione, al supremo leader Ayatollah Ali Khamenei, alle forze armate, all'Iraq, alla Siria, al Libano - ha detto il presidente iraniano - per aver messo la parola fine ad un gruppo che non ha portato che male, distruzione, morti e dolore. Un gruppo armato, finanziato e nutrito dalle più grandi potenze e da alcuni paesi ultra-conservatori dell'area".

Giovedì, Novembre 16, 2017 - 21:15

Cellula Isis a Torino: 5 indagati

Sono sospettati di aver formato in Italia una cellula collegata all’Isis: la Procura di Torino ha emesso cinque ordinanze di custodia cautelare in carcere per altrettanti giovani tunisini indagati per terrorismo internazionale. Tuttavia l’arresto non può scattare perché la difesa ha 10 giorni di tempo per ricorrere in Cassazione. Tre di loro sono agli arresti domiciliari per droga, due sono liberi ma uno è stato già espulso nel 2016. Gli accertamenti su false dichiarazioni di studio presentate da stranieri all’Università di Torino per ottenere il permesso di soggiorno, hanno consentito alle forze dell’ordine di rintracciare i giovani a Pisa, dove si dedicavano allo spaccio di stupefacenti.

Martedì, Novembre 14, 2017 - 08:00

Espulsa 22enne egiziana: aveva contatti con l'Isis

Aveva contatti con l'Isis ed era pronta a fare un attentato in Italia. Espulsa una 22enne egiziana residente nel quartiere Gratosoglio, alla periferia di Milano. Secondo la Digos si era proposta senza ricevere risposte a un membro dello Stato Islamico anche per combattere in Siria. In regola con il permesso di soggiorno, incensurata e disoccupata, negli ultimi 4 anni la giovane aveva radicalmente cambiato abitudini e abbigliamento: dai vestiti occidentali era passata al niqab, il velo integrale, completo di guanti neri.

Venerdì, Novembre 3, 2017 - 09:45

Sequestrate a Gioia Tauro le pastiglie dell'Isis

(LaPresse) 24 milioni di pastiglie di tramadolo, un farmaco che venduto al dettaglio avrebbe fruttato 50 milioni di euro sul mercato nero nord africano e medio orientale. E' l'esito del sequestro disposto dalla sezione antiterrorismo della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria. Il farmaco era arrivato al porto di Gioia Tauro dall'India ed era diretto in Libia. Il tramadolo è una sostanza oppiacea sintetica, il cui uso è stato ripetutamente accertato negli scenari di guerra mediorientali, tanto da essere soprannominato “droga del combattente”, essendo utilizzato sia come eccitante, sia per aumentare le capacità di resistenza allo sforzo fisico.  

Martedì, Ottobre 31, 2017 - 07:45

Le truppe irachene si preparano per l'attacco finale all'Isis

Le forze irachene sono pronte per sferrare l’offensiva finale nei territori al confine con la Siria ancora sotto controllo dell’Isis. Le truppe governative hanno intensificato la loro presenza nella provincia di Anbar, dispiegando carri armati e altri veicoli militari nei pressi della frontiera.

Mercoledì 25 Ottobre 2017 - 14:15

Messi con il volto insanguinato. L'Isis minaccia i mondiali di Russia

Un'immagine del fuoriclasse argentino vestito da prigioniero su un sito di propaganda dello Stato islamico

Pagine