Iphone

Pagina 1 di 7
Martedì, Gennaio 9, 2018 - 07:45

IPhone rallentati, procura di Parigi apre un'inchiesta

La procura di Parigi ha aperto un'inchiesta preliminare su Apple per il sospetto di "obsolescenza programmata" di alcuni modelli di iPhone. La compagnia statunitense è accusata di aver ridotto volontariamente le prestazioni degli smartphone. A farlo sapere è stata una fonte giudiziaria. L'indagine, aperta il 5 gennaio, ipotizza anche sia stata commessa "frode". Il 27 dicembre l'associazione Halte à l'obsolescence programmée (HOP) aveva denunciato Apple, accusandola di aver ridotto volontariamente le performance e la durata di vita dei suoi smartphone attraverso i sistemi di aggiornamento.

Venerdì, Dicembre 29, 2017 - 11:45

Apple si scusa per il rallentamento dei vecchi iPhone

Apple si scusa pubblicamente per il rallentamento dei vecchi iPhone. "Non abbiamo mai fatto e non faremo mai qualcosa per accorciare volontariamente la vita dei dispositivi Apple", si legge in un comunicato diffuso dall’azienda di Cupertino, che ha annunciato inoltre un taglio dei prezzi delle batterie fuori garanzia. Nelle settimane scorse l'azienda americana aveva ammesso di rallentare i dispositivi con batterie più vecchie per evitare l'instabilità dei sistemi e prevenire lo spegnimento automatico dei suoi iphone.

Mercoledì 13 Settembre 2017 - 07:15

Apple, lo smartphone del futuro iPhone X non convince i mercati

Arrivano i nuovi smartphone, iWatch e Tv marcati Apple

Venerdì 30 Settembre 2016 - 19:45

Francia, 'strage' in Apple Store: 30enne distrugge decine di iPhone VIDEO

Il danno ammonterebbe a circa 50mila euro

Mercoledì, Settembre 14, 2016 - 17:15

VIDEO Milano, ruba iPhone per 6mila euro: arrestato

Arrestato per aver rubato 9 iPhone. Un cittadino sudamericano, irregolare, è stato fermato alla Stazione Centrale di Milano dalla Polizia Ferroviaria. Il 21enne è stato individuato dopo la denuncia della commessa di un negozio di telefonia. Gli agenti lo hanno bloccato con lo zaino sulle spalle e hanno recuperato i telefonini del valore complessivo di circa 6mila euro. L´uomo ora è detenuto nel carcere di San Vittore a Milano mentre i suoi due complici sono riusciti a dileguarsi, ma i poliziotti sono già sulle loro tracce.

Mercoledì, Settembre 14, 2016 - 13:30

VIDEO Milano, ruba nove iPhone ma viene subito arrestato

Un 21enne cubano è stato arrestato dalla polizia, a Milano, per furto in un negozio di telefonia della stazione Centrale. Gli agenti della Polfer lo hanno bloccato mentre usciva dall'esercizio commerciale con nove iPhone rubati da 6mila euro totali. Nello zaino, oltre ai telefoni, aveva anche una calamita avvolta in un calzino, usata per sbloccare i dispositivi antitaccheggio. All'arrivo della polizia il 21enne si trovava ancora nel negozio mentre la commessa era in lacrime. La ragazza ha raccontato di essere stata aggredita verbalmente da due complici del ladro, riusciti a fuggire prima dell'arrivo degli agenti, mentre il cubano asportava gli smartphone. Il ragazzo, arrestato, si trova ora a San Vittore.

Lunedì 29 Agosto 2016 - 20:15

Apple, evento il 7 settembre: atteso lancio del nuovo iPhone

La compagnia annuncerà le nuove versioni dello smartphone e di Apple Watch

Mercoledì 11 Maggio 2016 - 15:15

Terrorismo, inchiesta Bari: bloccato iPhone di uno dei 3 fermati

Un cellulare sequestrato a uno degli indagati al momento è protetto da una password inviolabile

Mercoledì 04 Maggio 2016 - 12:45

Apple perde causa in Cina: via libera a giacche con marchio iPhone

La ditta locale Xintong Tiandi potrà continuare a stampare il brand sui propri prodotti di pelletteria

Martedì, Marzo 29, 2016 - 10:00

Usa, Fbi sblocca iPhone killer San Bernardino senza aiuto di Apple

Il dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha comunicato che l'Fbi è entrato nelll'iPhone utilizzato da Syed Rizwan Farook, l'autore della sparatoria nella città californiana di San Bernardino lo scorso dicembre, dicendo che non avrà bisogno dell'aiuto di Apple per sbloccare il dispositivo. "L'Fbi ha effettuato con successo l'accesso nei dati memorizzati sull'iPhone del terrorista di San Bernardino e, di conseguenza, non ha più bisogno dell'aiuto di Apple," ha sottolineato in un comunicato la portavoce del Dipartimento di giustizia, Melanie Newman. Gli investigatori stanno controllando le informazioni sul telefono, seguendo le procedure standard tipiche di questi casi. La notizia arriva dopo che la settimana scorsa è stata annullata un'udienza in un tribunale californiano, dove avrebbero dovuto comparire Apple e il governo Usa dopo che le autorità federali avevano chiesto la sospensione per verificare se era possibile accedere al dispositivo senza l'intervento dell'azienda produttrice.

Pagine