imprenditore

Pagina 1 di 5
Venerdì, Maggio 18, 2018 - 20:00

Sfratto all'imprenditore Bramini, la solidarietà dei cittadini

Solidarietà di tanti cittadini a Sergio Bramini, l'imprenditore monzese fallito che rivendica un credito di 4 milioni dallo Stato. Mentre è tutto pronto per lo sfratto dalla sua villa a Sant'Albino di Monza molte persone si sono radunate per dare sostegno a Bramini. L'imprenditore protesta perché non è stato concesso un rinvio di trenta giorni anche se c'è un imprenditore con un "assegno circolare" pronto per chiudere in contenzioso con il tribunale fallimentare

Mercoledì, Maggio 16, 2018 - 11:00

E’ morto Ligresti, l’imprenditore protagonista della finanza milanese

E' morto a Milano l'immobiliarista Salvatore Ligresti, tra i grandi protagonisti della finanza del capoluogo meneghino: era diventato negli anni 80 uno degli uomini più ricchi di Italia. L’ingegnere di Paternò aveva 86 anni ed era malato da tempo. Fondatore e punto di riferimento del gruppo Fonsai, negli ultimi anni era stato al centro di inchieste giudiziarie e aveva lasciato tutti i ruoli operativi. Era entrato nelle grandi società da Pirelli a Gemina, da Mediobanca al gruppo assicurativo Sai

Lunedì, Febbraio 26, 2018 - 19:45

Addio a Gian Marco Moratti: l'imprenditore è morto a 81 anni

È morto a 81 anni l'imprenditore e petroliere italiano Gian Marco Moratti, fratello di Massimo, ex presidente dell'Inter, e marito dell'ex sindaco di Milano Letizia Moratti. Era malato da tempo. È stato presidente della Saras, la raffineria sarda inaugurata nel 1966 che è uno dei maggiori centri di raffinazione del petrolio in Europa e nel Mediterraneo. Il club nerozzurro si stringe intorno alla famiglia. Il cordoglio dell'Fc Internazionale in una nota pubblicata sul sito ufficiale. I funerali si terranno martedì 27 febbraio, alle ore 11 a Milano nella Chiesa di San Carlo al corso

Lunedì, Febbraio 26, 2018 - 12:00

Addio a Gian Marco Moratti, imprenditore e petroliere italiano

E' morto a 81 anni l'imprenditore e petroliere italiano Gian Marco Moratti, fratello di Massimo, ex presidente dell'Inter, e marito dell'ex sindaco di Milano Letizia Moratti. Era malato da tempo. Nato a Genova nel 1936, è stato presidente della società petrolifera Saras, la raffineria sarda inaugurata nel 1966 che è uno dei maggiori centri di raffinazione del petrolio in Europa e nel Mediterraneo. Ex presidente dell'Unione petrolifera, Gian Marco Moratti è stato nel consiglio di amministrazione del Corriere della Sera, della Bnl e dell'Inter. E proprio alla squadra nerazzurra è stato particolarmente legato: era il socio più anziano, dal padre Angelo aveva ricevuto le prime azioni nel 1948.

Venerdì 04 Agosto 2017 - 20:30

Non riesce a pagare i dipendenti: imprenditore si toglie la vita

Si è impiccato nella sua azienda e ha lasciato una lettera per spiegare i motivi del gesto

Mercoledì, Giugno 28, 2017 - 11:00

Imprenditore “finto povero”: sequestrati 25 mln di euro

(LaPresse) Ufficialmente era quasi povero, almeno stando alla dichiarazione dei redditi. Invece la Guardia di Finanza di Salerno gli ha sequestrato beni per un valore di 25 milioni di euro. Un imprenditore edile di Agropoli, che si dedicava anche al commercio di autoveicoli, aveva intestato anche quote di società a parenti e prestanome. Un centinaio i sequestri, fra terreni e fabbricati situati nel Cilento e cantieri aperti per la realizzazione di appartamenti fra Agropoli e Castellabate.

Giovedì, Maggio 4, 2017 - 13:45

Camorra, sequestrati beni per 6 mln a imprenditore “spia del pizzo”

Il centro operativo della Direzione investigativa antimafia di Napoli ha sequestrato beni per 6 milioni di euro all'imprenditore Angelo Pontillo, 56 anni, considerato vicino al clan camorristico 'Belforte' di Marcianise, nel Casertano. Pontillo era stato arrestato nel 2012 con l'accusa di gestire un'attività di usura a danno di commercianti e imprenditori e nel 2014 perché ritenuto colpevole di aver fornito supporto stabile e significativo alle attività camorristiche del clan. Secondo le testimonianze, Pontillo si occupava di segnalare i nuovi cantieri a cui chiedere il pizzo, ritirava le somme estorte, creava fondi neri con false fatture su cui indirizzare i proventi delle estorsioni e organizzava incontri tra imprenditori e criminali.

Mercoledì, Marzo 1, 2017 - 12:00

VIDEO Inchiesta Consip, arrestato per corruzione Romeo

Svolta nell'inchiesta Consip. Carabinieri e Guardia di finanza hanno arrestato l'imprenditore campano Alfredo Romeo. E' accusato di corruzione per gli appalti della società del Tesoro incaricata degli acquisti delle amministrazioni pubbliche. Le accuse traggono origine dalle dichiarazioni dell'alto dirigente della Consip Mario Gasparri, interrogato a dicembre dai pm di Napoli. Eseguiti poi una serie di perquisizioni nei confronti dell'ex parlamentare di An e del Pdl Italo Bocchino . Per la vicenda sono indagati anche il ministro dello Sport Luca Lotti e Tiziano Renzi, padre dell'ex premier

Venerdì, Febbraio 24, 2017 - 13:45

Sequestro da 40 milioni a imprenditore: possedeva un veliero unico al mondo

Immobili, imbarcazioni, auto, preziosi, beni aziendali e partecipazioni societarie, per un valore complessivo di oltre 40 milioni di euro, sono stati sequestrati dalla guardia di finanza di Roma a un imprenditore romano, che risiedeva fittiziamente a Dubai e, in precedenza, nel principato di Monaco. L’uomo era a capo di un sistema societario e aveva un patrimonio enorme, mentre per il fisco aveva una capacità reddituale pressoché nulla. Fra i beni in possesso dell’imprenditore 12 società, di cui 7 con sede in Italia (Roma, Viareggio e Grosseto) e 5 all'estero (Gran Bretagna, Seychelles, Isole Vergini Britanniche), 29 auto, tra cui Rolls Royce, Jaguar, Bentley e Ferrari e 4 imbarcazioni: fra queste anche un veliero unico al mondo, realizzato nel 1920 e recentemente restaurato. Si tratta del più grande cutter aurico mai costruito, lungo 46 metri e mezzo, mono albero di 52 metri, di valore superiore ai 10 milioni di euro.

Mercoledì, Febbraio 1, 2017 - 11:45

Caivano: ucciso imprenditore, il sopralluogo dei carabinieri

Lo hanno freddato mentre era in auto. Un 52enne ucciso a colpi d'arma da fuoco a Caivano, nel Napoletano. L'uomo era titolare di un'azienda ed era noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio. Indagano i carabinieri.

Pagine