governo

Pagina 1 di 142
Venerdì, Agosto 10, 2018 - 12:45

Periferie, Sala: "Sono arrabbiato col governo, è un furto con destrezza"

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala si è detto "arrabbiato con il governo gialloverde". Il motivo è il "il taglio" dei fondi alle periferie da lui stesso definito "un furto con destrezza". Sala ha parlato a margine della commemorazione per il 74esimo anniversario dall'eccidio dei quindici martiri di piazzale Loreto, da dove ha commentato la questione dell'emendamento al decreto Milleproroghe: "La leggo come un'operazione politica tesa a mettere in difficoltà chi aveva proposto una via utile per le grandi città, in questo caso Renzi. È una scelta indifendibile. L'ha detto il presidente dell'Anci, questo è un furto con destrezza, penso che l'Anci debba fare ricorso. Hanno fatto una cosa che riteniamo illegittima".

Mercoledì, Agosto 8, 2018 - 13:45

Vaccini, Conte: "Mio figlio li ha fatti tutti, l'ho accompagnato io"

"Mio figlio ha fatto tutte le vaccinazioni d'obbligo, l'ho accompagnato io personalmente e questa è la linea del governo". Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte nella conferenza stampa a palazzo Chigi prima della pausa estiva.

Lunedì, Agosto 6, 2018 - 12:45

Tajani: "Ho difeso l'Italia in Europa, ora tocca al governo"

Antonio Tajani, vice presidente di Forza Italia, interviene sull'operato del governo M5s-Lega. In particolare sul tema delle coperture economiche che l'esecutivo si appresta a cercare per la legge di bilancio in programma a settembre e si smarca da possibili responsabilità in ambito europeo: "Io ho fatto quello che ho potuto per difendere le imprese italiane dall'offensiva della Bce che voleva liberarsi dei crediti deteriorati italiani in tempi rapidissimi. Ora, però, tocca al governo fare qualcosa". Tajani è intervenuto a Milano al tavolo con Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati e ai parlamentari lombardi, assessori e consiglieri regionali, consiglieri comunali, sindaci e amministratori azzurri per dire 'no' al decreto dignità.

Domenica, Agosto 5, 2018 - 18:00

Grandi opere, è scontro al governo tra Lega e M5s

Sempre più profondo lo scontro nel governo sulle grandi opere. Al ministro Salvini, che insiste sul Tap ricordando che con il gasdotto l'energia costerà il 10 per cento in meno", replica la ministra per il Sud Cinque Stelle Barbara Lezzi: "In Italia servono le infrastrutture e in particolare ne hanno estremo bisogno il Sud e le aree interne del Centro-Nord. Strade sicure, ferrovie, scuole, ricerca, università, bonifiche, anti-dissesto idrogeologico, energia pulita. Questi sono gli investimenti che l'Italia aspetta", dice. L'ex parlamentare Cinque Stelle Di Battista aveva già chiesto al Movimento di ribadire il no su Tap e Alta velocità come promesso in campagna elettorale. Dubbi del vicepremier Di Maio sul Tav Torino-Lione.

Mercoledì, Agosto 1, 2018 - 09:45

Dl dignità, Boschi: "Governo incapace di dare risposte ai cittadini"

"Nessuna 'manina', nessuna 'bugia di Boeri', nessuna lobby": il Decreto Di Maio o 'decreto disoccupazione' dimostra "l'incapacità di dare risposte ai cittadini e l'intento di peggiorare riforme che funzionavano che hanno portato a oltre un milione di posti di lavoro". Sono parole dell’ex sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi alla festa dell'Unità di Brescia, a Botticino. Che sul reddito di cittadinanza spiega: "Oggi abbiamo discusso in Commissione Bilancio un emendamento che riproduceva tale e quale il testo del reddito di cittadinanza proposto nella scorsa legislatura e lo stesso M5S attraverso la sottosegretaria Castelli ha dato un parere contrario". E conclude: "Dopo anni di promesse e annunci, dopo una campagna elettorale basata sulle fake news, finalmente si scopre la verità: il governo ammette che il reddito di cittadinanza non ha coperture e quindi se ne riparlerà chissà quando"

Domenica, Luglio 29, 2018 - 17:30

No Tav: "Bloccheremo i lavori, con o senza Governo"

“Siamo in un momento storico per il movimento No Tav, a prescindere dal cambio di governo. Noi in ogni caso andiamo avanti, chiedere lo stop dei lavori è una cosa giusta da fare. Permaniamo fortemente su quel cantiere, lo chiuderemo”. A dirlo è l’attivista No Tav Francesco Richetto, a margine della conferenza stampa che il movimento ha organizzato a Venaus (To), durante l’ultima giornata del Festival Alta Felicità, per annunciare l’invio di una lettera di diffida e di messa in mora ai vertici di Telt, la società incaricata di costruire e gestire la nuova ferrovia Torino-Lione. Obiettivo della lettera è impedire l’avvio degli appalti. "Non ci fidiamo delle dichiarazioni sulla stampa, dei tweet, dei selfie, di Facebook. Noi ci fidiamo degli atti formali. Quindi se si vuole fermare la Torino-Lione ed evitare dei danni si blocchino in questo momento gli appalti”, ha spiegato Alberto Perino, storico leader del Movimento No Tav.

Mercoledì, Luglio 25, 2018 - 08:45

Pakistan, urne aperte per eleggere il nuovo governo

Urne aperte in Pakistan non senza problemi. Le operazioni di voto per eleggere i 342 membri del Parlamento e il primo ministro sono state precedute dall'uccisione di tre candidati in corsa: Ikramullah Gandapur, del Movimento per la Giustizia del Pakistan (ucciso il 22 luglio), Mir Siraj Raisani, deputato provinciale (rimasto vittima di un attentato dell'Isis il 13 luglio), Haroon Bilour del Partito nazionale Awami (ammazzato l'11 luglio in un attacco poi rivendicato dai talebani). Tre i partiti principali: Lega Musulmana del Pakistan; Partito Popolare Pakistano; Movimento per la Giustizia del Pakistan. Stando ai sondaggi, il favorito sarebbe Imrad Khan, giocatore di cricket e candidato del Movimento per la Giustizia

Martedì, Luglio 17, 2018 - 14:15

Boccia: “Il governo ha una linea diversa tra il dire e il fare”

“Il paradosso di questo governo è che parla di abbassare le tasse e intanto aumenta le tasse sui contratti a termine e i costi di licenziamento per le imprese. Mi sembra che siamo su una linea diversa tra il parlare e il fare. Oltre che togliere le sanzioni alla Russia Salvini dovrebbe anche immaginare che l’idea di non ratificare il trattato con il Canada depotenzia quelle stesse esportazioni di cui Salvini parla in chiave Russia”. Lo ha detto il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, a margine di Anima Forum 2018 di Confindustria meccanica a Sesto San Giovanni.

Lunedì, Luglio 16, 2018 - 11:15

Dl dignità, è scontro tra governo e Boeri

Prosegue lo scontro innescato dal decreto dignità per la stima di 8mila posti di lavoro persi all'anno inserita nella relazione tecnica. Dopo la nota congiunta del ministro dell'Economia Tria e del vicepremier Di Maio, in cui il titolare del Tesoro definisce le stime dell'Inps "discutibili e prive di basi scientifiche", arriva la reazione di Tito Boeri: "E' un attacco senza precedenti, siamo al negazionismo economico", dichiara il presidente dell'Istituto di previdenza. "Si dimetta", attacca il ministro dell'Interno Salvini. "Non possiamo rimuovere Boeri ora, quando scadrà terremo conto che è un presidente dell'Inps che non è minimamente in linea con le idee del governo", dice il ministro del Lavoro Di Maio.

Sabato, Luglio 14, 2018 - 18:00

Berlusconi contro il governo M5S-Lega

Silvio Berlusconi boccia il governo gialloverde. "La sua azione è confusa e contradditoria, ci sono provvedimenti dannosi sia per le aziende che per i lavoratori", ha detto il leader di Forza Italia in diretta telefonica agli stati generali del partito in corso a Pescara. "I 5 Stelle - ha aggiunto il Cavaliere - sono schiavi delle vecchie ideologie della sinistra anche la sinistra ha ormai abbandonato". "Forza Italia combatterà una dura battaglia in Parlamento sui temi economici e del lavoro, speriamo con tutto l'aiuto del centrodestra di riuscire a correggere la rotta di questo esecutivo", ha assicurato Berlusconi.

Pagine