gentiloni

Pagina 1 di 43
Lunedì, Giugno 18, 2018 - 21:15

Migranti, Gentiloni: "Un Paese che usa linguaggio offensivo è un Paese in cerca di guai"

"Non dico di non porsi il problema della lotta al traffico di esseri umani, il mio governo l'ha fatto e ha ottenuto risultati straordinari, usando però degli atti e della parole degne di un grande Paese come l'Italia". Così l'ex premier, Paolo Gentiloni, al convegno: "La diplomazia culturale". Gentiloni poi ha aggiunto: "Un Paese che usa linguaggi aggressivi non è un Paese più sicuro ma è un Paese in cerca di guai".

Lunedì, Giugno 11, 2018 - 19:15

Comunali, Di Maio: "M5S in affanno? Falsità dei media"

Centrodestra soddisfatto per il risultato delle elezioni amministrative che hanno visto avanzare la Lega, mentre frena il M5s. "Sono molto contento", commenta il ministro dell'Interno Salvini. "I media raccontano sempre che siamo in affanno, è la solita solfa che ripropongono da 5 anni a questa parte", attacca Luigi Di Maio su Facebook che poi aggiunge: "Rispetto al 2013 abbiamo la possibilità di triplicare i nostri sindaci e questo è il nostro obbiettivo per i ballottaggi del prossimo 24 giugno". Sul risultato del Pd, che tiene in molte città dove andrà al ballottaggio, arriva il commento dell'ex premier Gentiloni: "Il Pd deve cambiare ma non è morto".

Venerdì, Giugno 1, 2018 - 20:00

Governo, il passaggio della campanella tra Gentiloni e Conte

La cerimonia segna la fine dell'esecutivo uscente e l'insediamento del nuovo

Martedì, Maggio 8, 2018 - 17:15

Gentiloni: "Credo sia stato il mio ultimo Consiglio dei ministri"

"Credo di sì", così il premier Paolo Gentiloni, rientrando a Palazzo Chigi sotto la pioggia, risponde alla domanda dei cronisti se quello di martedì sia stato il suo ultimo Consiglio dei Ministri

Domenica, Maggio 6, 2018 - 22:15

Governo, Gentiloni: "Il rifiuto del Pd a M5S non era indispensabile"

"Non era realistico che il Pd appoggiasse un governo guidato da Di Maio, o da un altro esponente del M5s, ma si poteva discutere perché questo avrebbe messo a nudo le contraddizioni dei Cinque Stelle. Forse il 'gran rifiuto' non era indispensabile". Così il primo ministro Paolo Gentiloni a "Che tempo che fa", su Rai Uno, ha commentato la proposta avanzata dal M5S per la formazione di un governo con il Pd. "Il tocca a loro - ha aggiunto - non vale per un partito come il Pd, che è per definizione un partito di sinistra di governo e deve dare il suo contributo, non è che per definizione si colloca all'opposizione". Altri video su www.raiplay.it

Mercoledì, Aprile 25, 2018 - 12:45

Il caloroso saluto di Gentiloni ad Alberto Sed alle Fosse Ardeatine

Calorosa stretta di mano del premier Gentiloni con Alberto Sed, 90enne reduce dell'Olocausto italiano, di origine ebraica, autore di memorie sulla sua deportazione nel campo di concentramento di Auschwitz. Gentiloni era in visita alle Fosse Ardeatine nell'ambito delle celebrazioni del 25 aprile. A salutare Sed anche la ministra della Difesa, Roberta Pinotti

Martedì, Aprile 17, 2018 - 19:15

Siria, Gentiloni: "L'italia non è neutrale. E' un coerente alleato Usa"

Paolo Gentiloni riferisce alla Camera sulla crisi siriana dopo il presunto attacco chimico a Douma che ha portato all'azione militare congiunta di Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia. Il presidente del Consiglio ha spiegato che quella dell'Italia non è una posizione neutrale e che il nostro Paese è un "coerente alleato degli Stati Uniti". "Si può essere coerentemente nell'Alleanza Atlantica e nello stesso tempo marcare delle differenze", ha aggiunto il premier.

Martedì, Aprile 17, 2018 - 18:45

Siria, Gentiloni: "Italia non neutrale, è alleata Usa"

Paolo Gentiloni riferisce alla Camera sulla crisi siriana dopo il presunto attacco chimico a Douma che ha portato all'azione militare congiunta di Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia. Il presidente del Consiglio ha spiegato che quella dell'Italia non è una posizione neutrale e che il nostro Paese è un "coerente alleato degli Stati Uniti". "Si può essere coerentemente nell'Alleanza Atlantica e nello stesso tempo marcare delle differenze", ha dichiarato il presidente del Consiglio che ha ribadito la contrarietrà dell'Italia a un escalation e l'impossibilità di giungere alla fine del conflitto con l'uso della forza. Il premier inoltre lascia la porta aperta al dialogo con la Russia sfidandola a contribuire alla soluzione del negoziato. "Le armi chimiche sono inaccettabili. Siamo di fronte a un regime orribile ma il negoziato con questo regime è inevitabile", ha aggiunto infine Gentiloni

Martedì, Aprile 17, 2018 - 18:45

Siria, Gentiloni: "Con Russia servono fermezza e dialogo"

"Io non credo che la Russia abbia l'interesse di fare fino in fondo il gioco di Bashar al-Assad", il presidente della Siria che avrebbe ordinato l'uso di armi chimiche su Douma. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, nella sua informativa sulla Siria alla Camera. "Sfidiamo la Russia a contribuire con Stati Uniti, Iran, Europa alla soluzione negoziale a questa situazione. Il ruolo della Russia è fondamentale, bisogna farlo ora", ha aggiunto il premier.

Martedì, Aprile 17, 2018 - 17:30

Siria, Gentiloni: "Non possiamo accettare uso armi chimiche"

Qualche giorno fa, in Siria, è stato posto "un dilemma angoscioso, e cioè se possiamo noi, la comunità internazionale - a cento anni dalla conclusione della Prima Guerra Mondiale, adattarci all'idea di convivere con le armi chimiche, considerandole legittime. La risposta di tutti noi, la risposta unanime a questo dilemma, è semplice: non possiamo accettare che l'uso e la legittimazione delle armi chimiche". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni nella sua informativa sulla Siria alla Camera

Pagine