Gabrielli

Pagina 1 di 9
Martedì, Aprile 10, 2018 - 14:00

Gabrielli: "Terrorismo minaccia diffusa ma non ci deve spaventare"

"Il terrorismo è una minaccia concreta e diffusa ma questo non deve spaventarci". Lo ha ribadito il capo della Polizia, Franco Gabrielli, a margine delle celebrazioni per il 166esimo anniversario della polizia di Stato. "Lo sforzo fatto per combattere il terrorismo in questi anni è sotto gli occhi di tutti ma ci sarà utile essere consapevoli delle sfide che abbiamo davanti", ha concluso Gabrielli

Lunedì, Febbraio 19, 2018 - 17:15

Gabrielli: "Chi chiede l'elemosina spesso fa più paura delle mafie"

"Vivere vicino a chi è al vertice di organizzioni criminali è spesso meno fastidioso di chi chiede l'elemosina". Così il capo della Polizia Franco Gabrielli intervenuto alla presentazione dell'iniziativa #PalermoChiamaItalia, l'iniziativa organizzata dalla Fondazione Falcone e dal Miur. "La vera battaglia contro la mafia è la battaglia per riaffermare i diritti, le nostre libertà". A presentare l'edizione 2018 anche la ministra dell'Istruzione Valeria Fedeli, Maria Falcone, presidente della 'Fondazione Falcone', e Tina Montinaro, vedova del capo scorta del giudice Falcone che rimase ucciso nell'attentato del 23 maggio 1992.

Mercoledì, Dicembre 13, 2017 - 17:00

Gabrielli: "Attenzione al ritorno dei foreign fighters"

A Roma la quinta edizione della conferenza dei Capi delle Polizie dei Paesi dell'area balcanica, organizzata per consentire la condivisione di analisi e proposte sulle più evolute metodologie di prevenzione e contrasto alle forme di criminalità transnazionale. Per la terza volta consecutiva, l'Italia ospita l'evento. Si è parlato di criminalità organizzata, tratta degli esseri umani, traffico di migranti. Il capo della polizia italiana Franco Gabrielli ha parlato anche della fine del Califfato e del possibile ritorno dei Foreign fighters nei paesi occidentali.

Martedì, Novembre 28, 2017 - 07:30

Ostia, Gabrielli frena sull'ipotesi esercito

Il capo della Polizia di Stato Franco Gabrielli frena sull'ipotesi di inviare l'esercito a Ostia dove si teme una guerra tra clan avversari. "Non è la risposta giusta", chiarisce il numero uno della polizia che poi assicura: "Anche ad Ostia il Paese farà sentire che non esistono zone franche". La Dda ha aperto due fascicoli sulla gambizzazione di un esponente della famiglia Fasciani e sulle intimidazioni a due membri del clan Spada. Intanto per fronteggiare la situazione a Ostia si è tenuto in Prefettura a Roma un vertice. Sul tavolo l'aumento del numero di forze dell'ordine presenti sul territorio.

Mercoledì, Giugno 7, 2017 - 20:45

Londra, Gabrielli: "Abbiamo la coscienza a posto"

“Abbiamo le carte e la coscienza a posto”: lo dice il capo della Polizia, Franco Gabrielli, che difende il lavoro degli 007 italiani dopo le polemiche sul caso dell'italo-marocchino Youssef Zaghba, uno dei tre terroristi responsabili dell’attentato di sabato scorso a Londra. “Avevamo segnalato Zaghba alle autorità britanniche anche se loro negano”, chiarisce Gabrielli. A gennaio, secondo la BBC, Zaghba fu lasciato passare al controllo allo scalo londinese di Stansted malgrado fosse indicato come un potenziale sospetto. Da Bologna parla la madre del 22enne: "Ha fatto una cosa atroce, persino chiedere scusa è banale". Nel Tamigi trovato il cadavere dell'ottava vittima dell'attacco, un cittadino francese.

Mercoledì, Giugno 7, 2017 - 13:15

Il capo della Polizia Gabrielli al vertice di Lampedusa

"Costruire un percorso fra gente la cui unica esclusiva mission è garantire la sicurezza dei propri concittadini. Che sono dei nostri paesi e soprattutto europei": è questo il benvenuto del capo della Polizia e direttore del Dipartimento di pubblica sicurezza, prefetto Franco Gabrielli, al vertice di Lampedusa tra i capi della Polizia di Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Grecia, Malta, Cipro, Croazia e Slovenia.

Venerdì, Marzo 31, 2017 - 08:15

Venezia, Gabrielli: "I tre presunti jihadisti erano pericolosi"

Erano pericolosi i tre presunti jihadisti kosovari arrestati a Venezia . A dirlo il capo della polizia Franco Gabrielli. I tre, 24, 25 e 27 anni, progettavano un attentato e volevano fare esplodere una bomba sul ponte di Rialto per causare centinaia di morti, come emerge da una conversazione intercettata dalle forze dell'ordine. Il blitz di polizia e carabinieri è scattato la scorsa notte. I tre lavoravano come camerieri in due bar in piazza San Marco, uno di loro aveva combattuto con gruppi islamisti in Siria. Durante il blitz fermato anche un minorenne. "Con Venezia guadagni subito il paradiso per quanti miscredenti ci sono qua, mettere una bomba a Rialto". E' questa una delle frasi che gli inquirenti hanno intercettato fra i membri della cellula.

Sabato, Gennaio 7, 2017 - 19:00

VIDEO Il timore di Gabrielli: L'Isis colpirà anche l'Italia

L'Italia e l'Europa ancora in stato di massima allerta, dopo la strage di Berlino ai mercatini di Natale e l'ondata di attentati in Turchia. E il capo della polizia Franco Gabrielli teme che l'Isis prima o poi colpirà anche da noi. Pagheremo anche noi un prezzo, inutile illuderci, dice il prefetto Gabrielli in un'intervista rilasciate a due quotidiani - ma non dobbiamo farci condizionare e rinunciare alla nostra libertà. Poi confrerma quanto già detto dal premier Gentiloni: le carceri sono luoghi di radicalizzazione. E annuncia: nel 2018 nuove assunzioni di poliziotti.

Sabato 07 Gennaio 2017 - 11:30

Terrorismo, Gabrielli: Prima o poi anche Italia pagherà prezzo

Intervista al capo della Polizia su quotidiano.net

Domenica, Gennaio 1, 2017 - 19:45

Capodanno, Gabrielli fa gli auguri alle pattuglie

Capodanno in questura a Roma per il capo della polizia Franco Gabrielli che poco prima della mezzanotte si è collegato con le pattuglie in servizio sulle strade della Capitale per fare gli auguri agli agenti al lavoro. "Voi siete le nostre sentinelle, ogni giorno e ogni notte, in questo momento particolarmente difficile" ha detto Gabrielli, facendo riferimento in particolare all'allarme terrorismo: "Abbiamo visto che ogni singolo operatore sul territorio diventa la garanzia primaria per la sicurezza nel nostro Paese. Ognuno di voi è la nostra garanzia, ognuno di voi è il nostro orgoglio". E sul giro di vite sugli immigrati irregolari, annunciato da una circolare, Gabrilelli spiega: "Abbiamo solo applicato la legge".

Pagine