Florida

Pagina 1 di 13
Giovedì, Febbraio 22, 2018 - 21:00

Strage in Florida, Trump: “Non ho mai detto di armare gli insegnanti”

"Non ho mai detto diamo armi agli insegnanti. Ho detto di valutare la possibilità di darle a insegnanti esperti con esperienza militare e addestramento speciale". Sono le dichiarazioni del presidente americano Donald Trump che ha chiarito le dichiarazioni rilasciate durante un incontro con gli studenti sopravvissuti alla sparatoria. Donald Trump corregge il tiro. Il capo della Casa Bianca sottolinea che questa ipotesi consentirebbe di salvare vite e sarebbe un deterrente per i "codardi" che vogliono attaccare

Giovedì, Febbraio 22, 2018 - 10:15

Strage in Florida, Trump: "Armiamo gli insegnanti"

Negli Stati Uniti non si placa la polemica sulle armi dopo la strage nel liceo di Parkland, in Florida, dove un ex studente ha ucciso 17 persone. Donald Trump valuta la possibilità di armare gli insegnanti: "Capisco che è un'ipotesi controversa, ma siamo qui per ascoltare", ha detto il presidente americano durante un incontro alla Casa Bianca con gli studenti sopravvissuti, i genitori e gli insegnanti. Intanto diverse scuole minacciano i ragazzi e i docenti che intendono partecipare alla manifestazione contro le armi del 24 marzo e annunciano misure disciplinari

Giovedì 22 Febbraio 2018 - 01:30

Proposta Trump: "Armare i prof addestrati per difendere le scuole"

L'idea del presidente Usa spiegata ai ragazzi della scuola della strage e dei loro genitori. Proteste in tutto il Paese

Martedì, Febbraio 20, 2018 - 07:45

Sparatoria in Florida, per Cruz non esclusa la pena di morte

L'accusa non esclude di chiedere la pena di morte per il 19enne Nikolas Cruz, autore della strage al liceo di Parkland, in Florida. "Questo è certamente il tipo di causa per cui è stata progettata la pena di morte", ha detto il procuratore dello stato, Michael Satz. Cruz è incriminato con 17 capi d'accusa per omicidio premeditato e il suo avvocato ha fatto sapere che potrebbe dichiararsi colpevole proprio per evitare la pena di morte. Alcune centinaia di persone tra studenti, insegnanti e genitori si sono radunate davanti alla Casa Bianca per protestare contro la diffusione delle armi negli Stati Uniti

Martedì 20 Febbraio 2018 - 06:15

Studenti Usa alla Casa Bianca: "Stop armi, scuole sicure"

Alcune centinaia di giovani delle High School hanno manifestato a Washington: "Non vogliamo aver paura di andare a scuola". Il silenzio di Trump

Lunedì, Febbraio 19, 2018 - 11:45

Dopo la strage, protesta in Florida contro le armi

Gli studenti sopravvissuti alla sparatoria di mercoledì scorso in una scuola di Parkland in Florida dove sono state uccise 17 persone, chiedono giustizia e accusano la National Rifle Association e Trump per i legami con la potente lobby delle armi. Per questo sfileranno a Washington il 24 marzo in quella che è stata intitolata "Marcia per le nostre vite". Sabato a Fort Lauderdale un corteo di centinaia di persone ha voluto ricordare le vittime. Il presidente intanto si scaglia contro l'Fbi per aver ignorato gli avvertimenti che avrebbero potuto far prevedere la strage

Venerdì, Febbraio 16, 2018 - 09:30

"Trump fai qualcosa": il grido di dolore della madre di una delle vittime della strage in Florida

America sotto shock per la sparatoria nel liceo di Parkland,in Florida, dove il 19enne Nikolas Cruz, ex alunno della scuola ha ucciso 17 persone tra studenti e docenti. e' la 7ma sparatoria dall'inizio del 2018 e diverse sono le veglie e manifestazioni che chiedono una stretta sulla vendita delle armi. E ad alimentare il dibattito c'è il video della Cnn dove la madre di una delle vittime si rivolge direttamente a Trump : "Sto per seppellire mia figlia, presidente, faccia qualcosa per i nostri ragazzi"

Giovedì, Febbraio 15, 2018 - 22:30

Trump parla in tv dopo la strage a scuola in Florida

Si rivolge direttamenti ai bambini il presidente americano Donald Trump che parla in tv dopo la strage a scuola in Florida. "Voglio parlare ai bambini americani, specialmente quelli che si sentono persi, soli, confusi o addirittura spaventati, voglio che sappiate che non siete soli", dice il capo della Casa Bianca che assicura: "Rendere le scuole più sicure sarà una delle nostre priorità"

Giovedì, Febbraio 15, 2018 - 21:30

Florida, Trump: "Rendere più sicure le scuole"

"Rendere più sicure le scuole  e cambiare la cultura americana affinché abbracci la vita", questi gli obiettivi di Donald Trump dopo la strage nel liceo di Parkland, in Florida, compiuta dal 19enne Nikolas Cruz. Nessun riferimento  da parte del presidete americano alla controversa questione del facile accesso alle armi negli Usa. Nel frattempo emergono nuovi dettagli sull'autore della strage. Cruz è stato un membro di una milizia di nazionalisti bianchi della Florida chiamata "Republic of Florida". Ad affermarlo il leader del gruppo che ha spiegato che il ragazzo ha partecipato anche ad alcune "esercitazioni paramilitari"

Giovedì, Febbraio 15, 2018 - 19:45

Florida, strage a scuola: 17 morti

È di 17 morti il bilancio confermato dalle forze dell'ordine nella sparatoria avvenuta in Florida, in un liceo di Parkland. Identificata la prima vittima: si tratta di una studentessa di 17 anni. Non sono ancora state diffuse le generalità delle altre 16 vittime. Stando alle prime ricostruzioni il killer, un ex studente di 19 anni, era stato espluso per una lite con il fidanzato della sua ex e forse per questo, armato di fucile, ha aperto il fuoco ucidendo 17 persone. Sulla vicenda è intrvenuto il presidente americano Trump che ha annunciato una visita sul luogo della strage. In un tweet aveva scritto: "L'assassino della Florida era mentalmenbte disturbato. I suoi vicini e compagni di classe sapevano che era un grande problema. Bisogna segnalare sempre questi casi alle autorità"

Pagine