cosenza

Pagina 1 di 11
Mercoledì, Marzo 14, 2018 - 13:00

Cosenza, scoperto tribunale della "mala"

Il gruppo di criminali che operava nel centro storico di Corigliano Calabro (Cosenza), sgominato dai carabinieri, aveva un "programma criminoso volto alla realizzazione di una serie indefinita di delitti contro la persona ed il patrimonio" ed "una struttura associativa stabile, con una netta e delineata distribuzione dei compiti tra i vari sodali" comprendente una sorta di "Tribunale" con un "presidente" e dei "giudici a latere". È quanto evidenziano gli inquirenti. Il "tribunale" della malavita era chiamato a valutare le condotte di chi si fosse reso responsabile, nel territorio di sua competenza, di reati predatori senza una preventiva autorizzazione dei capi. Ne conseguivano sanzioni comminate a diversi componenti della banda dello "Scalo", vittime di violente aggressioni fisiche, anche con armi, nel tentativo di imporre un capillare controllo sul fenomeno dei reati contro il patrimonio

Venerdì, Settembre 22, 2017 - 10:15

Cosenza: sfruttavano migranti, arrestati due fratelli

Sfruttavano rifugiati africani ma anche romeni e indiani facendoli lavorare in nero nei loro campi. I Carabinieri hanno arrestati due fratelli di 48 e 41 anni, di Amantea, in provincia di Cosenza. Sono accusati di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, aggravati dalla discriminazione razziale. La paga inoltre variava in base al colore della pelle. I lavoratori bianchi prendevano infatti 10 euro in più al giorno rispetto a quelli di pelle nera. Le indagini hanno fatto emergere anche le condizioni di lavoro degradanti a cui erano costretti i rifugiati: dormivano in baracche, mangiavano a terra ed erano sottoposti a stretta e severa sorveglianza da parte dei due fratelli arrestati. Sequestrati l'azienda e altri beni mobili dei due malviventi.

Mercoledì 28 Giugno 2017 - 12:30

Cosenza, agente penitenziario spara alla moglie e si suicida

In casa era presente anche la figlia 18enne, rimasta illesa

Pagine