Camorra

Pagina 1 di 25
Mercoledì, Dicembre 13, 2017 - 16:45

Arrestate le donne della camorra, parenti del boss Zagaria

Operazione della Direzione Investigativa antimafia di Napoli contro il clan dei Casalesi. Nel mirino degli investigatori quattro donne: la sorella e tre cognate del boss Michele Zagaria, ex primula rossa della camorra, finite in manette con l'accusa di ricettazione aggravata dalla finalità mafiosa: avrebbero percepito denaro dell'organizzazione riservato al pagamento dello "stipendio" mensile agli affiliati. Il blitz della Dia è partito all'alba e conclude le indagini basate su accertamenti patrimoniali, intercettazioni e dichiarazioni di collaboratori.

Lunedì, Novembre 20, 2017 - 12:15

Napoli, maxi blitz contro il clan camorristico Lo Russo

Nell’ambito di un maxi blitz contro esponenti del clan Lo Russo, polizia e carabinieri hanno arrestato 43 persone tra trafficanti e spacciatori di droga dell’area Nord di Napoli. Ritrovato un imponente arsenale. Le accuse vanno dall'associazione finalizzata al traffico di stupefacenti alla detenzione e spaccio di droga e alla detenzione e porto di armi, comuni e da guerra. Identificati spacciatori al dettaglio di cocaina, eroina, marijuana e hashish.

Martedì, Novembre 7, 2017 - 11:15

Camorra, maxi blitz contro clan Mallardo

Maxi operazione della Polizia di Stato nei confronti del clan Mallardo e dei cosiddetti scissionisti che ha interessato i comuni di Napoli, Giugliano in Campania, Firenze ed altre province toscane. Diciannove i soggetti colpiti da misure cautelari. Tra i destinatari il capo clan Francesco Mallardo e suo cognato, Liccardo Antimo, dipendente del comune di Giugliano in Campania. Sottoposte a sequestro preventivo unità immobiliari, società operanti in vari settori, veicoli e rapporti bancari, per un valore stimato intorno 50 milioni di euro.

Giovedì, Ottobre 26, 2017 - 11:45

Camorra, arrestato in provincia di Latina il boss del clan "Contini"

(LaPresse) I Carabinieri di Napoli hanno arrestato nella notte il latitante 47enne Nicola Rullo, ritenuto a capo del clan camorristico "Contini". Aveva fatto perdere le sue tracce a settembre, poco prima che la Corte d’Appello respingesse il ricorso contro una condanna in primo grado a 10 anni per estorsione aggravata da finalità mafiose. I militari dell'Arma, insieme ai colleghi della squadra “Cacciatori di Calabria”, lo hanno sopreso in una villa di Itri (Latina) mentre dormiva al piano terra. Arrestato anche il suo uomo di fiducia Roberto Murano. Al piano superiore c'era invece il nipote di Rullo, Davide Geldi, che nelle stanze e nelle immediate vicinanze nascondeva 100 grammi di droga (marijuana e hashish).

Mercoledì 11 Ottobre 2017 - 11:15

Tradito dalla fede per il Napoli: arrestato camorrista latitante

In manette Emanuele Niola, 33enne referente del clan Di Lauro

Sabato, Settembre 2, 2017 - 12:30

Napoli, nel rione Sanità interrotta una riunione di camorra: un arresto

I Carabinieri di Napoli hanno fatto irruzione in un palazzo di via dei Cristallini, a Napoli, interrompendo, nel corso della notte scorsa, una riunione tra il capo di uno degli storici clan del rione sanità e altre due persone, una della quali, un 27enne arrestato dopo un tentativo di fuga, era armato di pistola. Il giovane era già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio ed è ritenuto appartenente al clan camorristico dei "savarese". Individuato e riconosciuto il capo clan: un 63enne attualmente libero vigilato dopo condanna per 416 bis, che poi è stato trovato a casa.

Lunedì 21 Agosto 2017 - 08:45

Camorra, scambio elettorale ed estorsione: operazione a Salerno

Emesse quattro ordinanze di custodia cautelare. Sotto la lente i clan del Nocerino-Sarnese

Lunedì, Luglio 10, 2017 - 09:30

Camorra, 10 arresti in provincia di Napoli

I carabinieri di Castello di Cisterna (Napoli) hanno arrestato 10 persone ritenute elementi di spicco dei clan camorristici 'Orlando' e 'Nuvoletta-Lubrano'. Sono accusati a vario titolo di associazione di stampo mafioso e di estorsione aggravata da finalità mafiose. L’indagine è il proseguimento delle attività, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia partenopea, che lo scorso 18 aprile portarono a 33 provvedimenti cautelari, alla fine di giugno a un sequestro di beni per circa 10 milioni di euro e, quindi, alla scoperta dell’arsenale del clan: 4 kalashnikov, una mitragliatrice, un fucile, 3 semiautomatiche e circa 600 cartucce trovati nel garage di un incensurato 22enne. Durante le indagini i militari hanno accertato estorsioni messe in atto da elementi del clan ai danni di imprenditori edili e numerosi episodi di estorsione.

Sabato 01 Luglio 2017 - 21:30

Napoli, 15enne ferito per errore da colpo arma da fuoco

L'obiettivo dell'agguato era un ex collaboratore di giustizia

Giovedì, Giugno 8, 2017 - 12:00

Napoli, maxi sequestro alla Camorra

Case, conti correnti e investimenti a prestanomi collegati ai clan: sono i beni confiscati dai carabinieri a un 57enne di Giuliano in Campania, nel Napoletano, ritenuto figura di spicco del gruppo camorristico “Licciardi-Bidognetti-Mallardo”, banda che controlla gli affari illeciti tra Giuliano e i comuni limitrofi. I militari dell’Arma hanno sequestrato un appartamento di 100 metri quadrati, 14 monolocali a Varcaturo, due conti correnti e diverse quote di un fondo comune d’investimento, per un valore complessivo di 1 milione di euro.

Pagine