Borsa

Pagina 1 di 182
Martedì, Aprile 3, 2018 - 12:45

Spotify debutta in Borsa e sfida la rivale Apple Music

Spotify sbarca in Borsa. Il servizio di musica in streaming svedese è pronto a sfidare la rivale Apple Music anche a Wall Street. Il debutto è previsto per oggi ma arriva in un momento critico per i titoli tecnologici reduci da diverse giornate negative sul fronte dei mercati. Potrebbe essere il maggiore debutto tecnologico del 2018 e la capitalizzazione finale potrebbe arrivare fino a 25 miliardi di dollari. Negli ultimi mesi sono aumentate le misure contro i pirati del web e Spotify ha pagato quasi dieci miliardi di dollari a etichette, artisti e editori per i diritti musicali.

Martedì 03 Aprile 2018 - 09:15

Borse, l'Europa cala e si riprende. E Wall Street recupera la perdita

La guerra dei dazi, con la reazione cinese (rincari per 128 prodotti Usa), ha fatto cadere la Borsa americana. Tengono le piazze europee

Mercoledì, Marzo 28, 2018 - 12:15

Crollo in borsa per i giganti del Web

Dopo lo scandalo Facebook, nuovo tonfo a Wall Street per il social network che trascina giù anche gli altri titoli. Facebook crolla del 5%, Twitter va a -12%, Google a -3%. Wall Street chiude in netto calo con il Dow Jones che perde l'1,44%. Dall'inizio del datagate Mark Zuckerberg ha perso 14 miliardi mentre il titolo Facebook ne ha persi 80. Il fondatore del social network ha deciso di testimoniare davanti al Congresso americano e potrebbe comparire alla commissione giustizia del Senato il 10 aprile.

Mercoledì, Marzo 21, 2018 - 10:30

Scandalo Facebook: crolla il social

Negli Usa infuria l'hashtag #DeleteFacebook dopo lo scandalo data relativo ai milioni di account violati per scopi politici che ha travolto il social network. Continua la discesa in borsa del gigante del web che nel giro di pochi giorni ha perso 9 miliardi di dollari, più del 5%. Trascinati giù anche gli altri social: Twitter va a -9,68%, Snapchat a -3,6%. Intanto arrivano nuove rivelazioni da Chris Wylie, la talpa che ha portato allo luce lo scandalo: dietro la supervisione dei dati sul social, raccolti dalla Cambridge Analytica, si celerebbe Steve Bannon, l'ex stratega di Donald Trump.

Lunedì, Marzo 19, 2018 - 19:15

Scandalo Facebook, titolo crolla in borsa

Facebook finisce nella bufera dopo lo scandalo che coinvolge la società Cambridge Analytica. Un'inchiesta giornalistica ha rivelato che sarebbero stati acquisiti illegalmente dati di 50 milioni di utenti del social da utilizzare per scopi elettorali, quando l'azienda era al servizio della campagna di Donald Trump per la Casa Bianca. Immediate le reazioni politiche: la senatrice democratica del Minnesota Amy Klobuchar ha chiesto che Zuckerberg venga ascoltato dalla Commissione Giustizia del Senato, mentre il senatore democratico Ron Wyden ha fatto una serie di domande precise in una lettera inviata a Zuckerberg. Intanto il titolo di Facebook crolla in borsa a Wall Street e perde oltre il sette per cento, il peggior calo per il titolo del social network dall’ottobre 2014

Mercoledì 14 Febbraio 2018 - 18:00

Borsa, Milano corre con Enel e Bper oltre i dati Usa

Forte rialzo (+1,81%) a Piazza Affari al termine di una seduta che è stata anche in territorio negativo. Bene anche Leonardo e Atlantia

Venerdì 09 Febbraio 2018 - 00:00

Borse, male Milano e l'Europa. Nuova pesante caduta a Wall Street

Piazza Affari è ritornata a perdere quota dopo il rimbalzo di quasi il 3% della vigilia

Mercoledì 07 Febbraio 2018 - 20:45

Borse, l'Europa riparte e si riprende le perdite. Milano +2,86%

Ottima giornata per le Piazze del Vecchio Continente. Tutte con guadagni superiori all'1,5%. Wall Street in altalena

Giovedì 04 Gennaio 2018 - 17:15

Milano vola sul record di Wall Street: massimi per Fca

Nel durante l'indice ha superato quota 22.500. La chiusura a quota 25.512 (+2,77%)

Venerdì, Dicembre 22, 2017 - 23:45

Bitcoin a picco, dimezzato il valore in 5 giorni

Giornata da dimenticare per il Bitcoin: all'inizio della settimana scambiava a oltre 20mila dollari, oggi ha chiuso perdendo il 40% del suo valore e arrivando fin sotto quota 11 mila. Alla borsa di Chicago, che aveva lanciato domenica scorsa il primo future sul Bitcoin, la valuta è stata sospesa per eccesso di ribasso. All’origine del calo, secondo alcuni analisti, il fatto che i broker stiano facendo una presa di coscienza: "La forte domanda da parte di investitori anche poco esperti ha provocato una frenetica domanda di monete con scorte limitate".

Pagine