barulli

Pagina 1 di 1
Giovedì, Giugno 14, 2018 - 14:30

Torino, Barulli s'incatena davanti al Cacao

Si è incatenato davanti al suo locale Claudio Barulli, ex gestore della discoteca torinese "Cacao", in segno di protesta per non aver avuto il tempo di sgomberare il club prima dell’arrivo delle ruspe. "Avevo chiesto solo 4 giorni in più per portare via le nostre cose e per lasciare gli spazi come è giusto" ha dichiarato Barulli. Il locale è stato chiuso dopo lo scandalo in cui era finito per abusi edilizi. Dopo l'indagine, che aveva coinvolto cinque persone tra cui l'ex consigliere comunale Alberto Morano, la Procura aveva predisposto il sequestro e la chiusura del Cacao e di altri locali notturni. Inutile il tentativo di ricorso presso il Tar. Giovedì mattina le ruspe sono arrivate al Valentino, che ospita la discoteca, per smantellare parte della struttura prima del passaggio alla nuova gestione, affidata a Roberto Pasquettaz, che si è aggiudicato per un anno e mezzo il bando per la concessione del locale.