Bari

Pagina 1 di 47
Lunedì, Giugno 18, 2018 - 10:30

Maxi operazione contro la mafia in Puglia: 104 arresti

Blitz antimafia dei carabinieri del Ros in Puglia. Colpita la criminalità organizzata barese con una raffica di arresti: sono 104 i presunti affiliati ai clan Mercadante Diomede e Capriati destinatari di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. L'operazione nasce da una vasta indagine, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Bari, che ha ricostruito gli assetti organizzativi, le attività criminali e la capacità di infiltrazione dei clan nel tessuto economico e sociale della città e della provincia di Bari

Lunedì, Maggio 28, 2018 - 16:15

Bari, avvocato Iudice: "Tribunale in tendopoli? È umiliante"

A Bari le udienze penali si svolgono all'interno di una tendopoli dopo la dichiarazione di inagibilità del Palagiustizia. "La sensazione? E' umiliante. E' da oltre 10 anni che si parla di inagibilità del tribunale. Gli amministratori locali e gli operatori del diritto avrebbero dovuto trovare soluzioni", spiega l'avvocato Francesco Iudice augurandosi che la situazione possa risolversi il prima possibile.

Mercoledì, Maggio 2, 2018 - 12:45

Bari, clochard accoltellato davanti a una scuola media

Un uomo senza fissa dimora di 45 anni è stato trovato riverso a terra, ferito con colpi di arma da taglio al torace, sulla scalinata della scuola media Amedeo D'Aosta di Bari, nel quartiere Japigia. Ad accorgersi della sua presenza il personale scolastico che, pensando ad un malore, ha chiamato il 112. I carabinieri, arrivati sul posto, hanno scoperto che si trattava di un'aggressione. L'uomo, con problemi di alcolismo, è stato portato in ospedale ma non è in pericolo di vita. I carabinieri stanno ora proseguendo le indagini per scoprire il responsabile.

Giovedì, Aprile 19, 2018 - 12:30

Bari, blitz contro la mafia della città vecchia

Vasta operazione della polizia in provincia di Bari che ha portato all'arresto di 21 persone tra esponenti di spicco e gregari del clan Capriati, operante nel Borgo Antico ed in altri quartieri cittadini. A seguito delle indagini, coordinate dalla Dda e condotte dalla squadra mobile della questura di Bari, sono stati contestati i reati di associazione per delinquere di stampo mafioso, associazione per delinquere finalizzata al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, aggravata dal metodo mafioso e dall'uso delle armi, porto e detenzione di armi da guerra, estorsioni aggravate dal metodo mafioso e continuate, associazione per delinquere, aggravata, finalizzata alla realizzazione di furti.

Venerdì, Aprile 13, 2018 - 12:30

“I bari”: a Roma un murale che ritrae Di Maio, Salvini e Berlusconi

"I bari" è il titolo di un quadro con tanto di cornice, in stile caravaggesco, che ritrae Luigi Di Maio, Matteo Salvini e Silvio Berlusconi in abiti d’epoca, intenti a giocare a carte, e firmato Sirante. È la nuova opera di street art apparsa venerdì mattina a Roma, su un muro di via de’ Lucchesi, a due passi dal palazzo del Quirinale dove il presidente Mattarella è impegnato nel secondo giro di consultazioni in vista della formazione del nuovo governo

Mercoledì, Aprile 4, 2018 - 12:30

Bari, blitz contro clan Mercante e Strisciuglio: l'agguato fallito

Colpiti con 25 arresti i due clan mafiosi Mercadante e Strisciuglio, operanti in alcuni quartieri di Bari. Gli indagati sono accusati di associazione per delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di droga, ma anche di due tentati omicidi, aggravati dal metodo mafioso, avvenuti a marzo e aprile 2014, con i quali gli uomini dei clan hanno cercato di eliminare alcuni rivali. Tra le accuse formulate anche quella di estorsione continuata ed aggravata a danno di commercianti. Nel video diffuso dalla polizia uno dei due agguati falliti, quello ad Alessandro De Bernardis, esponente del clan Mercante, nell'aprile 2014 nel quartiere Libertà. A bordo di un motorino due degli arrestati si preparano a colpire la vittima, la pistola però si incepperà.

Venerdì, Marzo 2, 2018 - 10:00

Bari, la fuga di un ragazzo sui tetti innevati prima dell'arresto per spaccio

Non è bastata la neve di questi giorni a fermare il lavoro dei poliziotti, impegnati su scala nazionale in una vasta operazione chiamata ‘Security Breath’, conclusasi il 2 marzo con 66 arresti e 269 persone denunciate in libertà. Le immagini diffuse dalla Polizia sono state girate a Bitonto (BA) e mostrano un ragazzo di 14 anni, pregiudicato, che durante i controlli in una zona degradata teatro di spaccio, solitamente utilizzata dalla criminalità locale per occultare droga ed armi, tenta di darsi alla fuga tra i vicoli e sui tetti delle abitazioni del centro storico portando con sé e poi disfacendosi di uno zaino, nel bel mezzo di una bufera di neve. Subito dopo all’interno del borsone e nell’abitazione in cui era stato avvistato il giovane gli agenti di polizia hanno rinvenuto oltre mezzo chilo di sostanza stupefacente confezionata in dosi di hashish, marijuana e cocaina, nonché 190 euro in contanti e 35 cartucce cal. 9x21. Il ragazzo è stato arrestato per detenzione, ai fini di spaccio, di sostanza stupefacente e detenzione illegale di munizioni. Più in generale, l’operazione ‘Security breath’ ha permesso l’intensificazione dei controlli in aree con illegalità diffusa, marginalità sociale, irregolarità e degrado in tutta Italia, anche al fine di restituire ai residenti una adeguata "percezione di sicurezza".

Mercoledì, Febbraio 28, 2018 - 21:30

Del Piero: "Il campionato italiano offre spunti molto interessanti"

Folla di tifosi a Bari per Alex Del Piero. L'ex capitano della Juventus è arrivato in città mercoledì 28 febbraio per l'inaugurazione di un negozio di abbigliamento. Cori e striscioni per l'ex calciatore bianconero che si è lasciato andare ad un commento sul campionato di Serie A: "Offe spunti molto interessanti con una grande sfida tra le prime in classifica"

Martedì, Febbraio 27, 2018 - 14:00

Maltempo, neve anche a Bari

Buran ha portato la neve anche a Bari. La fitta nevicata ha imbiancato il capoluogo pugliese.

Sabato, Febbraio 24, 2018 - 21:30

Di Maio su Terra dei fuochi: "L'inquinamento del sottosuolo non nasce da camorra ma dalla politica"

Anche dell'inquinamento del sottosuolo della Terra dei fuochi con l'interramento del rifiuti ha parlato Luigi Di Maio nel suo comizio a Bari. "Non nasce dalla camorra ma dalla politica che permette alla camorra di accedere agli appalti e la camorra per fare business interra i rifiuti", ha detto il leader M5s.

Pagine