Mercoledì 31 Agosto 2016 - 07:00

Svolta per Trump, oggi in Messico per incontrare Peña Nieto

Il candidato repubblicano alla Casa Bianca potrebbe ammorbidire la sua politica migratoria per trovar consensi

Svolta per Trump, oggi in Messico per incontrare Peña Nieto

Il candidato repubblicano alla Casa Bianca, Donald Trump si recherà oggi in visita in Messico per incontrare il presidente Enrique Peña Nieto. La conferma del viaggio è arrivata dalla presidenza messicana e dal tycoon statunitense. "Ho accettato l'invito del presidente Enrique Peña Nieto e sono molto ansioso di incontrarlo domani", ha detto Trump in un messaggio postato sulla sua pagina ufficiale di Twitter. In precedenza, la presidenza messicana aveva sottolineato come, lo scorso venerdì, Peña Nieto avesse mandato "inviti a entrambi i candidati, Trump per i repubblicani e la democratica Hillary Clinton, per visitare il Paese.

 

 

Sul suo account Twitter ufficiale, la presidenza ha quindi in seguito confermato che Trump "ha accettato questo invito e domani incontrerà in privato con il presidente". Peña Nieto ha aggiunto che aveva invitato i due candidati presidenziali "per discutere le relazioni bilaterali". "Credo nel dialogo per promuovere gli interessi del Messico in tutto il mondo e, soprattutto, per proteggere i messicani, ovunque si trovino", ha scritto il capo di Stato messicano. La visita Trump in Messico è una svolta sorprendente nella sua campagna elettorale, che ha invece avuto inizio con un insulto agli immigrati messicani, definiti "criminali" e "stupratori", ed è continuatacon la sua proposta di costruire un muro lungo il confine tra i due paesi.

L'incontro con Peña Nieto si verificha proprio nel giorno in cui per Trump è previsto un discorso molto atteso nello stato dell'Arizona proprio sul tema delle politiche migratorie. Un discorso che ha destato enorme attenzione negli Stati Uniti perché lo stesso Trump, la scorsa settimana, sembrava disposto ad ammorbidire le sue proposte in materia di immigrazione con l'obiettivo di attrarre gli elettori ispanici e neri,  sostanzialmente favorevoli alla suo rivale Clinton. Trump ha aperto la porta a ritrattare il suo piano per creare "una forza di espulsione" per cacciare gli 11 milioni di immigrati clandestini che si stima vivino negli Stati Uniti.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

FILE PHOTO: Newly inaugurated U.S. President Donald Trump salutes as he presides over a military parade during Trump's swearing ceremony in Washington

Usa, Trump vieta l'esercito ai trans: Militari devono vincere

Il presidente americano scatena le polemiche per la sua decisione: "L'esercito non può sostenere il tremendo costo medico e il disagio che i trangender nell'esercito comportebbero"

Nord Corea: Pronti ad attacco nucleare al cuore degli Usa

Nord Corea: Pronti ad attacco nucleare al cuore degli Usa

La minaccia arriva in risposta ai commenti del direttore della Cia, Mike Pompeo, secondo il quale l'amministrazione Trump dovrebbe trovare un modo per separare Kim dal suo arsenale

Sarraj incontra Gentiloni e chiede navi italiane in acque libiche

Stretta di mano tra il primo ministro italiano e il capo del governo di unità nazionale libica

Migranti, Corte Ue: Anche in emergenza spetta a Paese d'arrivo esame richieste d'asilo

Emergenza migranti, Corte Ue: Asilo spetta a Paese d'arrivo

Nessuna deroga al regolamento di Dublino. Avvocatura europea: "Respingere ricorsi di Slovacchia e Ungheria su relocation"