Martedì 25 Ottobre 2016 - 10:00

Sulmona, scoperti 46 dipendenti comunali assenteisti

Smascherati grazie alle video-registrazioni ambientali

Sulmona, scoperti 46 dipendenti comunali assenteisti

Nuovo scandalo nell'amministrazione pubblica per quanto concerne il fenomeno dell'assenteismo: indagini durate sette mesi hanno permesso di accertare che vari dipendenti del Comune di Sulmona (L'Aquila), durante il loro orario di lavoro, in realtà facevano tutt'altro: alcuni si allontanavano, senza alcuna giustificazione, dal posto di lavoro subito dopo aver registrato la loro presenza mediante il badge, questi erano soliti assentarsi per recarsi presso la propria abitazione per consumare il pasto, sbrigare faccende personali e trascorrere parte del tempo al bar, fare shopping o fare la spesa.  Altri si assentavano dal posto di lavoro in modo prolungato e ingiustificato, piu volte al giorno oppure con la complicità del collega presente in ufficio o grazie alla connivenza di altro personale esterno al Comune, registravano l'inizio o la fine del servizio pur essendo assenti, raggiungendo poi in netto ritardo l'ufficio o allontanandosene in largo anticipo.

Spesso questi dipendenti producevano comunicazioni, per iscritto e/o verbalmente, attestando falsamente la presenza in servizio o gli orari di inizio e fine servizio e fruivano di buoni pasto non spettanti. Le indagini sono state accertate mediante attività di video-registrazione effettuata con telecamere installate nel perimetro di alcune sedi di servizio comunali, supportate da analisi dei tracciati dei cartellini magnetici, pedinamenti, appostamenti ed osservazione dei soggetti interessati.

Nei confronti dei dipendenti disonesti sono state configurate varie ipotesi di reato, dalla truffa aggravata alle false attestazioni o certificazioni nell'utilizzo del badge. In merito alla vicenda e stata interessata anche la Procura Regionale della Corte dei Conti di L'Aquila per il recupero dei compensi percepiti in modo illecito.

Le indagini svolte, coordinate e dirette dal Sostituto Procuratore Stefano Iafolla, hanno consentito di rilevare, in un arco temporale di circa 7 mesi, gravi irregolarità commesse da parte di 46 dipendenti su un totale di 102.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Operazione 'Gramigna' dei Carabinieri.Scacco al clan Casamonica

'Ndrangheta, agguato nel Reggino: ucciso un uomo, ferito grave bambino

I killer hanno aperto il fuoco in un terreno di proprietà del 39enne, pregiudicato e ritenuto appartenente all'omonima cosca. Grave il bimbo di 10 anni che era con lui

Prima prova di maturità al liceo Manzoni in via orazio

Maturità, Miur: cresce percentuale promossi, oltre 6mila i 100 e lode

Le rivelazioni del ministero sui primi risultati relativi agli Esami di Stato della scuola secondaria di II grado. In Puglia gli studenti migliori

Vibo Valentia, 'giardini segreti' di marijuana: scoperte 26mila piante del clan

Colpo all'associazione criminale capeggiata da Emanuele Mancuso

TOPSHOT-LIBYA-EU-MIGRANTS-RESCUE

Migranti, Open Arms accusa Libia e Italia. Viminale: "Bugie, li denunciamo"

La nave sbarca in Spagna con a bordo i cadaveri della donna e del bimbo recuperati a largo delle coste della Libia e Josepha, unica sopravvissuta al naufragio