Venerdì 11 Marzo 2016 - 16:00

Sud Sudan, la denuncia dell'Onu: Stupri come paga per i soldati

Orrore durante la guerra civile, omicidi e violenze sessuali

Sud Sudan, la denuncia dell'Onu: Stupri come paga per i soldati

Il governo del Sud Sudan ha attuato "politiche di terra bruciata" consentendo una campagna di stupri, saccheggi e uccisione di civili durante la guerra civile del 2015". Lo afferma un rapporto dell'alto commissario delle Nazioni unite per i Diritti umani, Zeid Raad Al Hussein. Nel rapporto, si legge in una nota, "ci sono strazianti racconti di civili sospettati di aver sostenuto l'opposizione, tra cui bambini e disabili, uccisi bruciati vivi, soffocati in container, con esecuzioni, impiccagioni ad alberi o tagliati a pezzi". Il numero di stupri, prosegue, fa pensare che l'uso della violenza sessuale nel conflitto "sia diventato una pratica accettabile per i soldati dell'Esercito di liberazione popolare del Sudan (Spla) e dalle milizie armate affiliate". Ai gruppi fedeli al governo, secondo il rapporto, era consentito stuprare invece di essere pagati. Tra aprile e settembre 2015 l'indagine Onu ha registrato oltre 1.300 denunce di stupro solo nello Stato di Unità in Sud Sudan. "La dimensione e i tipi di violenza sessuale, in primis dalle truppe Spla e delle milizie affiliate - afferma l'alto commissario per i Diritti umani, Zeid Raad Al Hussein -, sono descritti in modo feroce e devastante, mentre è la più casuale eppure calcolata attitudine di chi massacra i civili e distrugge proprietà e mezzi di sostentamento".

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Sparatoria a Seattle: l'Fbi non esclude ipotesi terrorismo

Sparatoria a Seattle: l'Fbi non esclude ipotesi terrorismo

Nell'attacco sono rimaste uccise cinque persone

Duesseldorf, arrestato 22enne in aeroporto: è membro Isis

Arrestato 22enne in aeroporto Duesseldorf: è membro Isis

Il giovane si era formato in un campo di addestramento in Siria

Sparatoria a nord Seattle: 5 i morti, avanti caccia all'uomo

Sparatoria a nord Seattle: 5 i morti, avanti caccia all'uomo

L'assalitore, un giovane ispanico, ha aperto il fuoco con un fucile

Sulla pistola trovata a Charlotte ci sono le impronte di Keith

Charlotte, su pistola le impronte di Keith. Moglie pubblica video

La famiglia dell'uomo di colore freddato dalla polizia ha diffuso sul web il video in cui Keith viene ucciso