Martedì 28 Febbraio 2017 - 07:30

Sud Corea, scandalo corruzione: erede Samsung sarà imputato

Terminate le indagini: la presidente Park tra i sospetti

Sud Corea, corruzione: accusato n.2 Samsung, la presidente Park tra i sospetti

Nuova tappa nello scandalo corruzione che ha travolto la presidenza della Corea del Sud. Il procuratore speciale che sta indagando sulla vicenda ha infatti indicato la presidente Park Geun-hye, attualmente sospesa dall'incarico, come sospetta criminale per il reato di corruzione, assieme a Choi Soon-sil, sua confidente e amica, già in custodia da tempo. Il procuratore, inoltre, ha fatto sapere che accuserà formalmente per corruzione il vice presidente di Samsung, Lee Jae-yong, assieme ad altri quattro dirigenti dell'azienda. Lee Jae-yong, arrestato il 17 febbraio per il suo coinvolgimento nello scandalo, è l'erede della famiglia fondatrice del colosso asiatico. Tra i reati a suo carico anche appropriazione indebita e occultamento di beni all'estero. L'uomo è accusato di aver autorizzato l'appoggio finanziario di Samsung a Choi Soon-sil, in cambio dell'approvazione del governo a un accordo sulla fusione di due sue controllate.

La decisione della Corte costituzionale sulla conferma dell'impeachment della presidente, votato a dicembre dal Parlamento, è attesa per le prossime settimane. L'ufficio del procuratore speciale darà un annuncio ufficiale sulla conclusione delle indagini il prossimo 6 marzo. 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Germania, Spd in congresso straordinario a Bonn

Germania, da Spd sì a coalizione con Merkel. Schulz: "Abbiamo lottato per maggioranza"

Luce verde ai negoziati formali per formare una Grosse Koalition con i conservatori: 362 favorevoli e 279 contrari

Iraq, ondata di autobombe a Baghdad

Cittadina tedesca affiliata all'Isis condannata a morte in Iraq

È la prima volta che il Paese emette una sentenza di questo tipo nei confronti di una donna europea

Papa Francesco in Perù

Pedofilia, O'Malley critica il Papa: "Addolora sua difesa di Barros"

Il cardinale di Boston presidente della commissione della Santa sede contro gli abusi sui minori prende le distanze da Bergoglio

Repubblica Ceca, incendio in hotel in centro Praga: 4 morti

Due erano feriti in gravi condizioni che non ce l'hanno fatta. Il fuoco è stato domato dopo due ore