Mercoledì 15 Giugno 2016 - 08:45

Strage di Orlando, la moglie cercò di fermare il killer

La donna, 30enne, potrebbe essere incriminata già oggi per complicità nella strage, in cui sono morte 49 persone

Strage Orlando, moglie tentò di dissuadere killer da attacco

Nora Salman, moglie del killer di Orlando Omar Mateen, avrebbe cercato di persuadere il marito a non compiere l'attacco nel club Pulse sabato scorso, prima che l'uomo uscisse di casa per effettuare il massacro. Lo rivela il Washington Post citando una fonte dell'Fbi. La coppia inoltre 'sorvegliò' il locale tra il 5 e il 9 giugno. Le armi, secondo quanto rivela l'Fbi, sarebbero state acquistate nei primi di giugno. La donna, 30enne, potrebbe essere incriminata già oggi per complicità nella strage, in cui sono morte 49 persone. Intanto secondo la ex moglie di Mateen, Sitora Yusufiy, il killer sarebbe omosessuale.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Weinstein è in stato di arresto: incriminato per stupro e abusi sessuali

L'ex magnate dell'industria cinematografica comparirà oggi in un tribunale di Manhattan. Fissata cauzione di 2 milioni di dollari

BULGARIA-EU-SPAIN-POLITICS

Partito Rajoy condannato per corruzione, Ciudadanos chiede nuove elezioni

Caos in Spagna dopo il processo Guertel. E il Psoe presenta una mozione di sfiducia

Canada, bomba in un ristorante indiano: 15 feriti, ricercati due uomini

Paura a Mississauga, in Ontario. Tre persone sono in gravi condizioni

Weinstein si consegna alla polizia di New York: accusato di stupro

L'ex magnate dell'industria cinematografica, accusato di molestie da oltre 100 donne, affronta una possibile incriminazione per reati sessuali