Lunedì 20 Giugno 2016 - 19:00

Strage Orlando, killer disse al 911: Sono un soldato islamico

Mateen ad un negoziatore: "Stati Uniti fermino i bombardamenti in Siria e Iraq"

Strage di Orlando, la casa del killer assediata da media e polizia

In una delle telefonate fatte al 911, le cui trascrizioni sono state diffuse oggi dall'Fbi, il killer del massacro nel locale gay Pulse di Orlando, il 29enne Omar Mateen, si era identificato come "soldato islamico" e aveva detto a un negoziatore di chiedere agli Stati Uniti di fermare i bombardamenti in Siria e Iraq.

Le trascrizioni parziali diffuse oggi non includono la parte in cui sarebbe avvenuto il giuramento di fedeltà al leader dello Stato islamico, Abu Bakr al-Baghdadi. "Nonostante le dichiarazioni omicide, il killer le ha fatte in modo agghiacciante, calmo e deliberato", ha detto un assistente speciale dell'Fbi incaricato del caso, Ron Hopper.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

US-POLITICS-TRUMP-PRISON REFORM

Russiagate, Trump chiede inchiesta su spionaggio durante sua campagna

Il presidente Usa vuole fare chiarezza sulla possibile infiltrazione dell'amministrazione Obama

Lo chef Mario Batali coinvolto in un caso di molestie sessuali a passeggio per New York

Usa, nuove accuse di molestie e violenza contro lo chef Mario Batali

Avrebbe aggredito due ex dipendenti del ristorante newyorkese 'The Spotted Pig' sotto l'effetto di droghe e alcol

Venezuela Elezioni: Nicolas Maduro al voto

Venezuela, rieletto Maduro. Ma l'opposizione grida ai brogli

Il presidente riconfermato fino al 2025. Gli avversari denunciano pressioni sugli elettori e chiedono una nuova consultazione

US-POLITICS-ECONOMY-IMF-WORLDBANK-SPRING-MEETINGS

La Francia avverte l'Italia: "Se non rispetta impegni a rischio stabilità dell'eurozona"

Il ministro dell'Economia Bruno Le Maire lancia l'allarme e ricorda: "In Europa ci sono regole da rispettare"