Lunedì 13 Giugno 2016 - 12:30

Strage in club gay di Orlando, la più grave negli Stati Uniti dopo l'11 settembre

Nell'attacco, rivendicato dall'Isis, morte 50 persone e 53 ferite. Obama: "Troppo facile procurarsi armi"

Strage in club gay di Orlando, la più grave negli Stati Uniti dopo l'11 settembre

La morte di 50 persone nella sparatoria in un club gay di Orlando, effettuata da un giovane con presunti legami islamisti, è il peggior attacco terroristico negli Stati Uniti dopo l'11 settembre per numero di vittime. Omar Mateen, il 29enne di famiglia afghana identificato come il killer, ha fatto una strage sparando all'impazzata nel locale, uccidendo 50 persone e ferendone altre 53. Lo Stato islamico ha rivendicato l'attacco attraverso l'emittente ufficiale del gruppo jihadista, radio Al-Bayan: "Uno dei soldati del Califfato in America - dice l'annuncio della radio - ha portato a termine un'invasione di sicurezza, riuscendo a entrare a un raduno di crociati in un nightclub per omosessuali a Orlando, in Florida" dove "ha ucciso e ferito oltre cento di loro, prima di essere ucciso". La polizia di Orlando ha confermato che Mateen ha telefonato al 911 giurando fedeltà allo Stato islamico. 

OBAMA: SEMPLICE PROCURARSI ARMI. "Sappiano abbastanza per dire che si tratta di un atto di terrorismo diretto. Un atto di odio". Lo ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti Barack Obama in un discorso alla nazione dopo la sparatoria di Orlando in cui sono morte 50 persone.  "La sparatoria di Orlando ci dice quanto facile sia avere delle armi per fare delle stragi. Dobbiamo decidere se questo è il tipo di Paese che vogliamo" ha aggiunto.

TRUMP: ISLAMICI NON DENUNCIANO. "Molte persone che conoscevano" il presunto autore della strage di Orlando "sapevano che era un pazzo" e "che una cosa come questa sarebbe potuta succedere. Ma le persone che lo conoscevano, la ex moglie, e altri, non lo hanno denunciato. Per qualche ragione la comunità musulmana non denuncia persone come questa". Così il futuro candidato repubblicano alla Casa Bianca Donald Trump, in un'intervista telefonica alla Cnn. "Fidatevi, la comunità conosce le persone che hanno il potenziale di esplodere", ha aggiunto, sottolineando la necessità di controllare le moschee.

Loading the player...

Questi i principali attentati degli ultimi decenni negli Stati Uniti:

1978 / 1995 - In questi anni il filosofo e matematico Theodore John Kaczynski, conosciuto con il soprannome di Unabomber, ha inviato 16 bombe a obiettivi che hanno causato la morte di 3 persone e il ferimento di 23;

26 febbraio 1993 - Sei morti nell'esplosione di un'autobomba nel parcheggio del World Trade Center a New York in un attacco di ispirazione islamista;

10 marzo 1993 - Viene ucciso a Pensacola in Florida il medico abortista David Gunn da parte di militanti pro life;

14 dicembre 1993 - Colin Ferguson, uomo di colore, uccide sei cittadini bianchi in un treno di pendolari a New York in un atto a sfondo razziale;

1 marzo 1994 - Un uomo spara contro uno scuolabus con studenti ebrei a New York: muore una persona;

19 aprile 1995 - Una bomba contro gli uffici federali di Oklahoma City uccide 169 persone, l'autore è Thymoti Mc Veigh, veterano della guerra del Golfo;

27 luglio 1996 - Due persone muoiono nell'esplosione di un ordigno rudimentale in un parco di Atlanta in Georgia dove si tenevano i Giochi Olimpici;

10 agosto 1999 - Una sparatoria in un centro diurno ebraico a Los Angeles da parte di militanti del Movimento per la Supremazia Bianca uccide una persona;

11 settembre 2001 - Diversi commando jihadisti dirottano tre aerei e li lanciano contro il World Trade Center, l'edificio del Pentagono a Washington, uccidendo 3000 persone;

18 settembre/9 ottobre 2001 - Cinque morti per l'invio di alcune lettere con antrace in varie località del Paese;

28 luglio 2006 - Un uomo armato apre il fuoco contro la sede della federazione ebraica di Seattle uccidendo una persona;

27 luglio 2008 - Un uomo armato uccide due persone durante una funzione religiosa in una chiesa di Knoxville in Tennessee;

3 aprile 2009 - Tredici morti in una sparatoria contro un centro di migranti a Binghamton nello Stato di New York;

18 febbraio 2010 - Due morti quando un kamikaze fa esplode il suo aereo contro gli uffici federali di Austin in Texas;

8 gennaio 2011- Sei morti a Tucson in Arizona nell'attacco in una manifestazione politica in cui muore il giudice John McCarthy Roll e viene ferita in modo grave la senatrice democratica dell'Arizona Gabrielle Giffords;

5 agosto 2012 - Sei morti e 4 feriti in un attacco da parte di un membro del Movimento per la Supremazia Bianca in un tempio sikh a Oakcreek in Wisconsin;

5 aprile 2013 - Due bombe durante la maratona di Boston uccidono 3 persone, gli autori sono due fratelli di origine cecena;

13 aprile 2014 - Tre morti in un attacco in un centro ebraico a Overland Park in Kansas;

17 giugno 2015 - Nove persone muoiono nella sparatoria in una chiesa di Charleston in South Carolina;

3 dicembre 2015 - Una coppia influenzata dallo Stato islamico fa irruzione in un centro per disabili a San Bernardino in California: muoiono 14 persone. I due aggressori vengono uccisi dalla polizia.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Rohingya refugees make their way over a bridge at the Kutupalong refugee camp near Cox's Bazar

Birmania, Msf: "6.700 rohingya uccisi in un mese". E il Papa: "Sono loro Gesù"

Il bilancio ufficiale delle autorità birmane riferito allo stesso periodo è di 400 vittime

Autobombe kamikaze nel centro di Mogadiscio

Somalia, attacco kamikaze contro scuola polizia: almeno 13 morti

Le prime ipotesi guardano al gruppo jihadista Al Shabaab come responsabile

Brexit

Brexit, sì del Parlamento Ue all'accordo Londra-Bruxelles

Per Strasburgo l'uscita della Gran Bretagna è "legittima" e l'intesa è sufficiente per aprire la fase due dei negoziati

Un altro successo per Ariane 5. Lanciati nello spazio 4 satelliti Galileo

Sesta missione positiva nel 2017. I satelliti collocati perfettamente. Soddisfazione Avio (che produce i motori a propulsione solida): "Siamo player di riferimento per i lanciatori. Va avanti lo sviluppo del nuovo Vega C"