Lunedì 01 Gennaio 2018 - 16:45

Strage familiare in Usa: 16enne uccide genitori, sorella e amica di famiglia

Il giovane ha sparato con un fucile semi-automatico che si trovava in casa

Usa, dipendente spara nella sede Ups di San Francisco

Un ragazzo di 16 anni ha impugnato un fucile semi-auomatico e ha sparato su entrambi i suoi genitori, sua sorella e un'amica di famiglia, uccidendoli tutti e quattro. È accaduto circa 20 minuti prima della mezzanotte che ha segnato l'inizio del 2018 a Long Branch, una cittadina del New Jersey con circa 30mila abitanti.

La polizia, dopo aver risposto a una chiamata per colpi di arma da fuoco, ha arrestato il giovane senza ulteriori incidenti o resistenze. L'arma si trovava in casa ed era di proprietà della famiglia.

I genitori del ragazzo, Steven e Linda Kologi, avevano rispettivamente 44 e 42 anni, sua sorella Brittany ne aveva 18, mentre Mary Schultz, l'amica che viveva con la famiglia, era una signora di 70 anni.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Migranti, Merkel riceve Conte: "Verremo incontro a richiesta di solidarietà dell'Italia"

Vertice a Berlino in mezzo alla bufera con la Csu. Il premier: "Non ci possono lasciare da soli". Fico contro Orban: "Se non vuole le quote deve essere multato"

Unicef, video Beckham per 'Super Dads': "Cos'è per me essere papà"

Il campione di calcio, padre di quattro figli e Goodwill Ambassador, racconta la sua esperienza di genitore: dalla preoccupazione costante alla necessità di essere presente

Trump presenzia a un evento in onore delle madri e spose soldato

Migranti, Onu (e Melania) contro Trump: "Irragionevole separare bambini dalle famiglie"

Anche la first lady critica l'attuale legge sull'immigrazione e fa un appello per una riforma bipartisan

Inaki Urdangarin in tribunale

Spagna, in carcere il cognato del re: condannato per appropriazione indebita

Dovrà scontare cinque anni e dieci mesi di reclusione