Venerdì 20 Maggio 2016 - 13:15

Strage di Parigi, Abdeslam si rifiuta di rispondere al giudice

L'avvocato Berton ha spiegato che era "molto turbato" dalle condizioni di videosorveglianza a cui è stato sottoposto

L'avvocato Frank Berton

Si è rifiutato di rispondere alle domande del giudice istruttore di Parigi Salah Abdeslam, ritenuto la mente logistica degli attacchi di Parigi del 13 novembre scorso e arrestato lo scorso 18 marzo a Molenbeek. Abdeslam è arrivato poco prima delle 8 al palazzo di Giustizia francese e davanti al giudice si è lamentato delle condizioni di sorveglianza a cui è sottoposto in carcere, dove la sua permanenza in cella è videoregistrata senza sosta. L'avvocato  Frank Berton, ha spiegato ai media che l'udienza di Abdeslam era conclusa e che il suo cliente non aveva voluto testimoniare ma che lo farà in seguito.

ulle ragioni per cui non ha voluto rispondere, Berton ha spiegato che il presunto terrorista era "molto turbato" dalle condizioni di videosorveglianza a cui è stato sottoposto nel carcere di Fleury Merogis, alle porte della capitale. Infatti, il legale ha aggiunto di aver intenzione di scrivere al ministro della Giustizia per modificare le disposizioni di vigilanza, perchè a suo parere sono "illegali". La verità è che Abdeslam sembra comportarsi come quando era detenuto in Belgio, dove da un lato ha mostrato pentimento e volontà di collaborare con la giustizia, dall'altro si è chiuso nel silenzio davanti ai giudici.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Foto tratta dal profilo Twitter #SAVEAHMAD

L'accademico iraniano Djalali confessa: "Spionaggio per sabotare programma nucleare"

L'ammissione alla tv di Stato. Secondo la moglie, tuttavia, l'uomo, già condannato a morte, sarebbe stato costretto dai suoi interlocutori a leggere la confessione

Sventato attacco a San Pietroburgo grazie alla Cia. Putin ringrazia Trump

L'informazione fornita dall'agenzia ha permesso di arrestare alcuni terroristi, forse legati all'Isis, che preparavano attentati

Foto tratta dal profilo Twitter

Libano, diplomatica britannica strangolata dopo violenza sessuale

Il suo cadavere è stato trovato sul ciglio di una strada

Igor interrogato in Spagna: "Accetto processo in Italia"

Intanto, è caccia alla rete di complici che hanno concesso a Igor il russo di trasferirsi dall'Italia fino in Spagna