Martedì 19 Luglio 2016 - 13:30

Nizza, 6 vittime italiane: un terzo dei morti era musulmano

Oltre a Casati, identificati Carla Gaveglio, Maria Grazia Ascoli, Gianna Muset, Angelo D’Agostino e Nicolas Leslie

Strage di Nizza, Farnesina conferma: sono 6 le vittime italiane, tre donne e tre uomini

 Almeno 30 delle 84 persone uccise nell'attentato di Nizza erano di religione musulmana. Lo ha riferito il quotidiano cattolico francese La Croix, precisando che 20 erano di nazionalità tunisina come l'attentatore, Mohamed Lahouaiej Bouhlel. A confermare il numero di musulmani è stato l'imam di Nizza e presidente dell'Unione dei musulmani della regione delle Alpi marittime, Otmane Aissaoui. Tra i 30 mulsumani ci sono anche alcuni bambini, ha precisato.

La Farnesina ha invece reso noto che nel corso della notte le autorità francesi hanno formalizzato l’avvenuto riconoscimento di ulteriori quattro connazionali tra le vittime della strage di Nizza: Carla Gaveglio, Maria Grazia Ascoli, Gianna Muset e Angelo D’Agostino. Le famiglie sono state informate  e stanno ricevendo tutta la necessaria assistenza da parte del personale del nostro Consolato e dell’Unità di Crisi. Il ministro Gentiloni e la Farnesina esprimono vicinanza e solidarietà ai famigliari e agli amici delle vittime del barbaro attentato.

LEGGI ANCHE. Verifiche su contatti fra tunisino a Bari e attentatore

Ieri era stata identificata una prima vittima italiana dell'attentato avvenuto giovedì sera, 14 luglio, a Nizza. Si tratta del 90enne Mario Casati, che era disperso insieme alla moglie 79enne Maria Grazia Ascolti. Continua l'attività di identificazione delle vittime fra cui c'è anche un ragazzo italo-americano: si tratta dello studente 20enne Nicolas Leslie, italiano di origine ma residente in California dove studiava alla Berkeley University. In tutto gli italiani sono sei, tre uomini e tre donne. 

Sono state identificate tutte le persone morte nell'attentato del 14 luglio a Nizza, il che permetterà la consegna degli 84 cadaveri alle famiglie. Lo ha annunciato il ministro della Giustizia francese, Jean-Jacques Urvoas, in un'intervista alla radio Europe 1.

Matteo Renzi ,durante il suo intervento allo stabilimento Cimberio di Berzonno di Pogno, nel novarese, ha voluto esprimere cordoglio."Oggi è un giorno di festa ma anche un giorno in cui l'Italia piange: sono state confermate le identità delle vittime di Nizza e come temevamo ci sono dei nostri connazionali". E ha aggiunto: "Vorrei che rivolgessimo un pensiero a Carla, Mariagrazia, Gianna, Angela e a Nicolas e prendessimo un impegno tutto insieme Il modo migliore per ricordare le vittime sarà vivere ancora con più intensità. Il terrorismo vorrebbe costringerci alla paura, al blocco, a vivere in una bolla di inquietudine. La nostra risposta di tutto il Paese deve essere forte, il Paese è di chi ogni giorno si mette in gioco per dare una mano".

 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il Pentagono ammette l'esistenza di un programma per cercare gli Ufo

Da anni il programma 'segreto' indaga sulle segnalazioni di oggetti volanti non identificati

Gerusalemme capitale, ancora proteste in tutto il mondo musulmano

Gerusalemme, l'Onu lavora a bozza di risoluzione contro la mossa di Trump

Nel testo si evidenzia che qualsiasi decisione sullo status della città non ha alcun effetto legale

Sanità, Trump vieta la parole "transgender", "feto", "diritti" e "basato sulla scienza"

L'ordine riguarda i documenti ufficiali di bilancio del Center of Disease Control. Sette i termini cancellati. Imbarazzo e perplessità

AUT, 24. OSZE Ministerrat

Austria, Strache al governo con Kurz. Ministeri chiave a estrema destra

Il presidente austriaco ha dato luce verde alla formazione del nuovo esecutivo con la coalizione tra il Partito popolare (Övp) e gli ultranazionalisti del Partito liberale (FpÖ)