Mercoledì 27 Luglio 2016 - 09:30

Strage di disabili in Giappone, i "piani" in casa del killer

L'uomo scriveva che avrebbe potuto "annientare 470" persone

Strage di disabili in Giappone, i "piani" in casa del killer

La polizia giapponese ha perquisito la casa del 26enne che lunedì sera ha accoltellato a morte 19 persone in un centro disabili a Sagamihara, 45 chilometri a sudovest di Tokyo. L'uomo, Satoshi Uematsu, era un ex dipendente della struttura e, consegnatosi poco dopo gli omicidi alla polizia, è stato trasferito dal carcere regionale di Sagamihara all'ufficio della procura del distretto di Yokohama, nella prefettura di Kanagawa.

L'agenzia di stampa giapponese Kyodo riporta che, in alcune lettere scritte a febbraio, l'uomo aveva scritto che avrebbe potuto "annientare 470 disabili", fornendo piani dettagliati di come avrebbe potuto farlo. Secondo quanto riferisce un funzionario di Sagamihara a Reuters, era stato affidato a un ospedale, ma era stato dimesso il 2 marzo dopo che un medico aveva valutato che ci fosse stato un miglioramento.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Iran, due violenti terremoti colpiscono il Paese

La terra ha tremato a nordest di Kerman e nell'area occidentale già colpita da un sisma lo scorso novembre. Non ci sono ancora notizie di danni o vittime

Austria, esplosione in impianto gas a Baumgarten.

Austria, esplosione al terminal del gas di Baumgarten: un morto e 17 feriti

Lo scoppio nella centrale di smistamento più importante del Paese a Sud di Vienna. Alta colonna di fumo. Escluso, per ora, il terrorismo

FILE PHOTO: Laurent Wauquiez, the front-runner for the leadership of French conservative party "Les Republicains" (The Republicans) attends a political rally in Saint-Priest

Francia, Wauquiez prende il posto di Sarkozy: "Ricostruirò centrodestra"

È il nuovo leader dei "Republicains" e ora dovrà ricostruire una realtà politica ancora scossa dal fatto di non essere riuscita, per la prima volta nella Quinta Repubblica, ad arrivare al ballottaggio per la presidenza