Mercoledì 21 Giugno 2017 - 13:30

Strage Brescia, mistero Tramonte. Legale: Non gli ho parlato

Ieri la Cassazione ha confermato la condanna all'ergastolo per la strage di piazza della Loggia

Strage Brescia, mistero su Tramonte. Legale: Non gli ho parlato

"Non ho parlato con lui dopo la sentenza, non l'ho cercato". Così Marco Agosti, avvocato di Maurizio Tramonte, per cui la Cassazione ha confermato ieri la condanna all'ergastolo per la strage di piazza della Loggia a Brescia

BOLDRINI: GRAZIE A FAMILIARI. "All'indomani della sentenza della Cassazione che ha confermato le due condanne all'ergastolo per la strage di piazza della Loggia ho voluto chiamare Manlio Milani, presidente della Casa della Memoria di Brescia. Ho sentito il bisogno di ringraziarlo, e con lui tutti i familiari delle vittime, per la tenacia e la fiducia con cui hanno atteso - per 43 lunghissimi anni - che la giustizia italiana dicesse una parola definitiva. Ora quella parola è arrivata: a Brescia ci fu una strage neofascista che si avvalse della complicità di settori deviati dei servizi. "Lo Stato ha dovuto combattere contro un'altra parte dello Stato, e lo Stato democratico alla fine ha vinto", mi ha detto Manlio Milani. Quella storia, che ha segnato tanto profondamente la nostra democrazia, merita memoria e rispetto. Un rispetto che oggi esige anche di non sottovalutare i crescenti segnali di una presenza fascista, incompatibile con la Costituzione, le leggi e la storia dell'Italia nata dalla Resistenza". Lo dichiara la Presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ospedale di Romano di Lombardia

Macerata, morto in ospedale dopo mix farmaci prof condannato per abusi

La sentenza a tre anni di reclusione con l'accusa di violenza sessuale nei giorni scorsi

Forte scossa di terremoto 4.2 in Molise: paura e gente in strada

Panico in tutta la regione, da Termoli a Campobasso. Avvertita anche in Abruzzo e Puglia

Udine, ritrovate le gemelline scomparse: erano in un bosco con il loro cane

Le bambine si erano allontanate da casa con il cane di famiglia mentre la madre stava preparando la cena