Giovedì 13 Aprile 2017 - 13:00

Strage Beslan, Corte europea dei diritti umani condanna la Russia

Il portavoce del Cremlino Peskov: "Sentenza inaccettabile"

Strage Beslan, Corte europea dei diritti umani condanna la Russia

L'intervento della Russia nella scuola di Beslan "contribuì a causare vittime tra gli ostaggi" e violò i trattati sul rispetto del "diritto alla vita" nel non limitare l'uso della forza a quanto "assolutamente necessario". Mosca dovrà pagare quindi quasi 3 milioni di euro in risarcimenti ai ricorrenti. Lo ha stabilito la Corte europea per i diritti dell'uomo, chiamata a pronunciarsi sul ruolo delle forze russe nella strage. Il primo settembre 2004, militanti ceceni irruppero nella Scuola numero 1 di Beslan, prendendo in ostaggio più di mille persone tra bambini, adulti e genitori radunati per il primo giorno dell'anno scolastico.

Tre giorni dopo, i militanti fecero detonare degli esplosivi mentre le forze russe irrompevano con "carri armati, lanciagranate e lanciafiamme". Morirono 330 persone, fra cui 180 bambini, mentre 750 furono ferite. Secondo il tribunale, le autorità russe erano a conoscenza del rischio di attacchi di ribelli a luoghi pubblici, come le scuole, ma non si erano preparate a sufficienza.

PESKOV: SENTENZA INACCETTABILE. "Questa formulazione è inaccettabile" per "quei Paesi che subiscono ripetuti attacchi terroristi, e disgraziatamente la lista si allunga ogni giorno", ha dichiarato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, commentando la sentenza.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Papa Francesco in Perù

Pedofilia, O'Malley critica il Papa: "Addolora sua difesa di Barros"

Il cardinale di Boston presidente della commissione della Santa sede contro gli abusi sui minori prende le distanze da Bergoglio

Repubblica Ceca, incendio in hotel in centro Praga: 2 morti, 7 feriti

Tre sono in gravi condizioni. Il fuoco è stato domato dopo due ore

Kabul, talebani rivendicano attacco all'hotel Intercontinental: almeno 6 morti

La polizia ha ucciso i quattro uomini armati del commando aveva preso d'assalto la struttura

Continua il viaggio di Papa Francesco in Perù

Perù, Papa da alluvionati Niño: "Proteggetevi anche da tempesta sicariato"

Francesco richiama all'unità: mani tese e compassione, perché "ci sono cose che non si improvvisano e tanto meno si comprano"