Giovedì 13 Aprile 2017 - 13:00

Strage Beslan, Corte europea dei diritti umani condanna la Russia

Il portavoce del Cremlino Peskov: "Sentenza inaccettabile"

Strage Beslan, Corte europea dei diritti umani condanna la Russia

L'intervento della Russia nella scuola di Beslan "contribuì a causare vittime tra gli ostaggi" e violò i trattati sul rispetto del "diritto alla vita" nel non limitare l'uso della forza a quanto "assolutamente necessario". Mosca dovrà pagare quindi quasi 3 milioni di euro in risarcimenti ai ricorrenti. Lo ha stabilito la Corte europea per i diritti dell'uomo, chiamata a pronunciarsi sul ruolo delle forze russe nella strage. Il primo settembre 2004, militanti ceceni irruppero nella Scuola numero 1 di Beslan, prendendo in ostaggio più di mille persone tra bambini, adulti e genitori radunati per il primo giorno dell'anno scolastico.

Tre giorni dopo, i militanti fecero detonare degli esplosivi mentre le forze russe irrompevano con "carri armati, lanciagranate e lanciafiamme". Morirono 330 persone, fra cui 180 bambini, mentre 750 furono ferite. Secondo il tribunale, le autorità russe erano a conoscenza del rischio di attacchi di ribelli a luoghi pubblici, come le scuole, ma non si erano preparate a sufficienza.

PESKOV: SENTENZA INACCETTABILE. "Questa formulazione è inaccettabile" per "quei Paesi che subiscono ripetuti attacchi terroristi, e disgraziatamente la lista si allunga ogni giorno", ha dichiarato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, commentando la sentenza.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Tensione Usa-Iran. Trump: "Fate attenzione". Teheran: "Stupido"

Il presidente americano su Twitter contro Rouhani che aveva avvertito gli Usa assicurando che un conflitto con Teheran sarebbe "la madre di tutte le guerre"

Paura a Toronto, sparatoria in strada: tre morti e 12 feriti

Un uomo armato, freddato poi dalla polizia, ha aperto il fuoco nel quartiere greco uccidendo una donna. Tra i coinvolti anche un bambino

Russiagate, Trump al contrattacco: "Fbi spiava la mia campagna"

Per il presidente il Bureau teneva sotto controllo un suo consulente per avvantaggiare Hillary Clinton

La Proactiva Open Arms in azione al largo della Libia

Migranti, appello del Papa: "Basta tragedie". Open Arms non denuncia Italia

Per l'ong la guardia costiera libica è colpevole di omissione di soccorso e omicidio colposo in relazione alla morte di due migranti. Tripoli nega: "Solo calunnie"