Lunedì 11 Aprile 2016 - 09:00

Storica visita Kerry a Hiroshima: Stop armi nucleari e guerra

Potrebbe essere un apripista per una visita senza precedenti di Obama

Storica visita di Kerry a Hiroshima: Stop armi nucleari e guerra

"Tutti in questo mondo dovrebbero vedere e sentire la potenza di questo memoriale. È un forte, duro, convincente promemoria non solo del nostro dovere di mettere fine alla minaccia delle armi nucleari, ma di ridedicare tutti i nostri sforzi per evitare la guerra in sé". Lo ha scritto il segretario di Stato americano, John Kerry, nel libro degli ospiti al museo del Parco della pace di Hiroshima, in Giappone. Kerry è il più alto funzionario del governo degli Stati Uniti a fare visita al Parco della pace e ciò potrebbe aprire a una visita senza precedenti del presidente in carica Barack Obama, in occasione del summit dei leader del G7 in Giappone il prossimo mese. Secondo un alto funzionario americano, la Casa Bianca non ha ancora deciso, ma Obama si è mostrato aperto a compiere azioni che possano creare controversia, come la visita all'Avana dello scorso mese. Le ipotesi che Obama potesse andare in visita a Hiroshima nacquero dopo un discorso tenuto a Praga nell'aprile 2009, in cui fece appello per un mondo senza armi nucleari. In seguito disse che sarebbe stato onorato di far visita alle città giapponesi colpite dalle bombe.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Alicia Machado

Trump attacca ancora ex miss Universo: Disgustosa, fece film hard

Il repubblicano chiamò Alicia Machado anche "miss porcella" e "miss colf"

Giappone, politici 'indossano' pancione: uomini, partecipate ai lavori di casa

Giappone, politici 'indossano' pancione: uomini aiutate in casa

Tre politici giapponesi si mobilitano per invitare gli altri uomini a dare una mano

Materiale per bombe in un'auto tra Austria e Germania: 4 arresti

Materiale per bombe in un'auto tra Austria e Germania: 4 arresti

L'autostrada 93 nei pressi di Kiefersfelden è rimasta bloccata per alcune ore