Domenica 09 Aprile 2017 - 13:30

Stoccolma, ad attentatore rifiutato l'asilo: doveva essere espulso

La polizia: "Aveva richiesto e non ottenuto il permesso di residenza permanente in Svezia"

Stoccolma

Stoccolma (Svezia), 9 apr. (LaPresse/Reuters) - Il presunto attentatore di Stoccolma aveva richiesto e non ottenuto il permesso di residenza permanente in Svezia, ed era ricercato per essere espulso. Lo ha fatto sapere il portavoce della polizia, Jonas Hysing, in conferenza stampa. Del presunto attentatore di Stoccolma si sapeva che "aveva espresso simpatie per organizzazioni estremiste, tra cui lo Stato islamico".

La polizia svedese ha fatto sapere che le persone uccise nell'attentato nel centro di Stoccolma sono due svedesi, un britannico e un belga.

TERZO ARRESTO. Un'altra persona è stata arrestata in relazione all'attentato di Stoccolma, in cui un camion lanciato a gran velocità ha travolto i passanti in un'area pedonale, uccidendo quattro persone. Lo ha riferito il quotidiano Dn, citando fonti giudiziarie, mentre la polizia aveva fatto sapere che altre cinque persone restano in custodia. Dieci persone restano intanto in ospedale, alcune delle quali sono in gravi condizioni per le ferite riportate. Il presunto responsabile, un 38enne uzbeko, era stato arrestato ore dopo l'attentato e ieri è stato accusato di atto di terrorismo con omicidio.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Egitto, da Usa stop a 300mln in aiuti: pochi progressi in diritti umani

Usa, stop a 300mln in aiuti a Egitto: pochi progressi diritti umani

Frustrazione per una nuova legge che regola le organizzazioni non governative

Pamela Anderson si schiera con cetacei: Chiudete Marineland ad Antibes

Pamela Anderson si schiera con cetacei: Chiudete Marineland ad Antibes

Si è fatta immortalare davanti a un manifesto del parco con un cartello dell'associazione animalista Peta

Barcellona, l'arrestato rivela: "Obiettivo era grande esplosione in Sagrada Familia"

Barcellona, l'arrestato: "Obiettivo era esplosione in Sagrada Familia"

Mohamed Houli Chemlal ha dichiarato davanti ai giudici che l'intenzione iniziale del gruppo era compiere un attentato di maggiori dimensioni

Ciampino, l'arrivo delle salme dei connazionali uccisi durante l'attentato di Barcellona

Barcellona, Francia: Non sapevamo di cellula. Salme vittime in Italia

I quattro terroristi arrestati in tribunale a Madrid. Filone d'indagine in Marocco