Mercoledì 15 Novembre 2017 - 17:00

Stasi minacciato su Facebook: sentito in aula come parte offesa

Accusata di diffamazione e minacce aggravate l'amministratrice del gruppo 'Delitto di Garlasco: chiediamo giustizia per Chiara Poggi'

Alberto Stasi, condannato a 16 anni in via definitiva per il delitto di Garlasco, ha testimoniato in Tribunale nell'ambito di un processo per diffamazione e minacce aggravate a carico di Maria Grazia Montani, amministratrice del gruppo Facebook 'Delitto di Garlasco: chiediamo giustizia per Chiara Poggi'. L'ex studente bocconiano, a quanto hanno riferito i suoi legali Fabio Giarda e Giada Boccellari, in aula ha raccontato anche di aver incontrato la signora in un parcheggio in viale Famagosta e di essersi accorto che gli venivano scattate alcune foto. Su Facebook nel gruppo sono comparse una serie di minacce contro Stasi.

"Era un testimone chiamato dall'accusa - hanno spiegato i legali - non poteva certo non presentarsi, anche perché è il nostro assistito che ha sporto querela". Si tornerà in aula il prossimo 14 febbraio.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il Ministro della Giustizia Andrea Orlando incontra L'ANM

Processo Occhionero, pm: "Carpite 3,5mln mail, è spionaggio politico"

Nuove accuse contro i fratelli del cyberspionaggio

Perquisizione nella sede della Consip

Consip, Sessa e Scafarto sospesi dal servizio per depistaggio

Il colonnello e il maggiore dei carabinieri accusati di aver distrutto prove utili agli inquirenti