Venerdì 18 Novembre 2016 - 10:30

Staff Trump: Non previsto un registro per schedare musulmani

La squadra di transizione ha smentito la volontà di creare un database

Staff Trump: Non in programma un registro per schedare musulmani

La squadra per la transizione del presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, ha smentito sia stata pianificata la creazione di una base di dati dei musulmani che vivono nel Paese. "Il presidente eletto Donald Trump non ha mai appoggiato la creazione di una base di dati o alcun tipo di sistema per controllare le persone sulla base della loro religione, dire il contrario è completamente falso", ha affermato il portavoce Jason Miller in un comunicato. Nel novembre 2015, quando i giornalisti gli chiesero se le sue previste misure per 'controllare' i musulmani nel Paese comprendessero anche un registro, Trump aveva risposto: "Certamente, lo farei, assolutamente".

Miller, tuttavia, ha negato che il magnate abbia sostenuto la creazione di un registro dei musulmani, ma ha ricordato che l'ex presidente George W. Bush ne promosse uno per gli immigrati provenienti da Paesi con alta attività terroristica. Inoltre, il portavoce ha aggiunto che i piani di Trump in questo ambito si conosceranno una volta che avrà assunto l'incarico di presidente, il 20 gennaio prossimo.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Morto John Glenn, primo astronauta Usa in orbita intorno alla Terra

Morto Glenn, primo astronauta Usa in orbita intorno alla Terra

E' scomparso a Columbus, in Ohio, all'età di 95 anni

Il principe Harry all'evento benefico ICAP a Londra

Il principe Harry broker per un giorno per beneficenza

L'occasione è stato l'annuale Icap Charity Day

Moscovici: Europa non teme la crisi di governo italiana

Moscovici: Europa non teme la crisi di governo italiana

Il Commissario Ue per gli Affari economici si dice certo che ci sarà continuità