Mercoledì 30 Dicembre 2015 - 11:00

Spotify, azione legale da David Lowery per un maxi risarcimento

Lowery ritiene che la class action sia motivata dal fatto che il numero di autori di musica danneggiati da Spotify non è noto

Guai in vista per Spotify
 Il musicista David Lowery, frontman del gruppo Camper Van Beethoven, ha presentato al tribunale di Los Angeles una class action contro Spotify, chiedendo un risarcimento da 150 milioni di dollari per presunte violazioni sui diritti di autore. La rivista Billboard spiega che il musicista afferma che il servizio di streaming abbia diffuso musica protetta da copyright, senza pagare all'autore i diritti commerciali. Lowery ritiene che la class action sia motivata dal fatto che il numero di autori di musica danneggiati da Spotify non è noto. Il servizio online ha circa 75 milioni di utenti in tutto il mondo.
 
In una nota, Spotify ha detto che pagherà "ogni centesimo" ai musicisti, ma ha aggiunto che specialmente negli Stati Uniti i dati necessari con cui verificare a chi appartengano i diritti sono spesso introvabili, incompleti o sbagliati. Il portavoce, Jonathan Prince, ha puntualizzato che sono in corso colloqui con le autorità per trovare il modo migliore con cui pagare i diritti d'autore.
Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Milano, Birrificio Italiano in Via Ferrante Aporti 12

Gli italiani diventano bevitori di birra: amano le bionde, ma anche le speciali

Una ricerca dell'Osservatorio birra dimostra che il mercato birrario nazionale è in accelerazione

Press conferences before the opening of  the Electronic Entertainment Expo (E3) on Tuesday

Xbox si rinnova, Microsoft punta sui videogame originali

All'Electronic Entertainment Expo 2018 la società di Redmond ha presentato 52 giochi, tra cui 18 esclusive per console e 15 prime mondiali

Il futuro è ora: negli Stati Uniti arrivano le vetture volanti a uso ricreativo

Il prezzo di Flyer non è ancora stato reso noto e per il momento ne è stato presentato solo un prototipo

FILES-US-JAPAN-BEVERAGE-COCA-COLA

La Coca-Cola diventa alcolica: lanciati in Giappone i primi drink 'corretti'

L'azienda americana cerca di capitalizzare la crescente popolarità dei cocktail rinfrescanti "chuhai", particolarmente apprezzati dalle giovani donne