Mercoledì 12 Aprile 2017 - 17:45

Spicer chiede scusa: Le frasi su Hitler un errore, ho capito

"Son entrato in un argomento mentre non avrei dovuto farlo"

Spicer chiede scusa: Le frasi su Hitler un errore, ho capito

"Ho commesso un errore. Son entrato in un argomento mentre non avrei dovuto farlo e ho combinato un pasticcio", "spero di aver mostrato di aver capito ciò che ho fatto e ho chiesto scusa alle persone". Lo ha dichiarato il portavoce della Casa Bianca, Sean Spicer, dopo che ieri ha paragonato il presidente siriano Bashar Assad a Hitler, scatenando critiche e polemiche.

Il Museo dell'Olocausto di Gerusalemme aveva invitato il portavoce della Casa Bianca a visitare il suo sito web e imparare la storia, dopo che l'americano ha detto che Hitler "non usò armi chimiche" nel paragonarlo al presidente siriano. In una nota, il centro ha espresso "grande preoccupazione sui termini imprecisi e insensibili" usati ieri da Spicer, che a suo parere "implicano una profonda mancanza di conoscenza sugli eventi della Seconda guerra mondiale, anche sull'Olocausto", e potrebbero "rafforzare coloro i quali hanno come obiettivo distorcere la storia".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Usa, Trump all'Iran: "Non minacciateci mai più, fate attenzione"

Il presidente americano su Twitter contro Rouhani che aveva avvertito gli Usa assicurando che un conflitto con Teheran sarebbe "la madre di tutte le guerre"

Paura a Toronto, sparatoria in strada: due morti e 13 feriti

Un uomo armato, freddato poi dalla polizia, ha aperto il fuoco nel quartiere greco uccidendo una donna. Tra i coinvolti anche un bambino

Russiagate, Trump al contrattacco: "Fbi spiava la mia campagna"

Per il presidente il Bureau teneva sotto controllo un suo consulente per avvantaggiare Hillary Clinton

La Proactiva Open Arms in azione al largo della Libia

Migranti, appello del Papa: "Basta tragedie". Open Arms non denuncia Italia

Per l'ong la guardia costiera libica è colpevole di omissione di soccorso e omicidio colposo in relazione alla morte di due migranti. Tripoli nega: "Solo calunnie"