Mercoledì 19 Aprile 2017 - 08:15

La polizia: Sparatoria Fresno motivata da odio razziale, non è terrorismo

Tre le persone uccise per strada da Kori Ali Muhammad

Kori Ali Muhammad

L'uomo che ieri ha ucciso tre persone in strada a Fresno, negli Stati Uniti, ha agito per odio razziale contro i bianchi. Lo ha dichiarato il capo della polizia locale, Jerry Dyer. L'afroamericano Kori Ali Muhammad, di 39 anni, ha sparato alle tre vittime apparentemente scegliendole a caso. Tutto è successo in meno di due minuti, in cui l'uomo ha urlato anche Allahu Akbar (Dio è il più grande), fino a quando è stato bloccato dalla polizia. "Non crediamo si tratti di un atto terrorista. È avvenuto sulla base della razza", ha affermato Dyer parlando ai giornalisti. Le vittime sono una persona che si trovava su un camion, di 34 anni, e due passanti di 37 e 58 anni, tutti bianchi. L'assalitore è accusato di questi tre omicidi, ma anche di quello di una guardia di sicurezza, commesso in precedenza nella stessa città.

"E' un giorno molto triste per tutti noi", ha detto il sindaco della città, Lee Brand, commentando l'accaduto. "Prego per le vittime e per i loro famigliari, nessuno di noi può immaginare cosa stanno passando. Sono grato al dipartimento di polizia per l'intervento rapido e tempestivo che ha permesso di evitare ulteriore violenza gratuita".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

AUT, Österreich bereitet Grenzkontrollen zu Italien vor

Migranti, Austria invierà 70 soldati al Brennero

I militari non verranno schierati, né saranno dispiegati carri armati: serviranno ad aiutare nei controlli

Nord Corea, Trump: Da Kim decisione saggia, alternativa era catastrofe

Corea, Trump: Decisione saggia di Kim, alternativa era catastrofe

Kim ha deciso di "osservare per un po'" il comportamento Usa prima di intraprendere la minacciata offensiva contro Guam

Nuove accuse per Polanski, donna denuncia: "Abusò di me a 16 anni"

Terza donna accusa Polanski: "Abusò di me a 16 anni"

I fatti risalirebbero a 40 anni fa e sono prescritti

Venezuela, liberato il violinista icona delle proteste anti Maduro

Venezuela, liberato il violinista icona delle proteste anti Maduro

Negli ultimi giorni alcuni familiari avevano denunciato che durante la detenzione era stato torturato