Domenica 12 Giugno 2016 - 18:15

Sparatoria di Orlando, account Twitter vicino a Isis posta foto del killer

La foto è accompagnata da una didascalia: "È l'uomo che ha effettuato l'attacco alla discoteca in Florida e che ha ucciso 50 persone e ferite decine". Al momento non vi è alcuna dichiarazione ufficiale da parte dello Stato islamico

Florida, sparatoria in locale gay

Un account Twitter legato allo Stato islamico ha pubblicato una foto che si presume sia di Omar Mateen, identificato dalle autorità americane come l'uomo che ha ucciso 50 persone nel night club di Orlando in Florida. La foto è accompagnata da una didascalia: "È l'uomo che ha effettuato l'attacco alla discoteca in Florida e che ha ucciso 50 persone e ferite decine". Al momento non vi è alcuna dichiarazione ufficiale da parte dello Stato islamico. Non è possibile verificare la veridicità dell'immagine. Altri account Twitter collegati alla militanza islamista hanno postato le foto dello stesso individuo, e sostenitori dello Stato islamico hanno inviato messaggi di elogio per l'attacco.
 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Irlanda, domani il paese alle urne per il referendum sull'aborto

Storico referendum sull'aborto in Irlanda: pesano gli indecisi

Il Paese ha una delle leggi più restrittive d'Europa sull'interruzione volontaria di gravidanza, proibita in ogni sua forma

Corea del Nord, no al vertice Kim-Trump se basato su stop unilaterale al nucleare

Nord Corea, Trump: summit Singapore non si terrà anche se Kim ha smantellato sito test nucleari

L'annuncio in una lettera al leader nordcoreano dopo giorni di incertezza. Da Punggye-ri erano stati lanciatati i sei missili atomici

Oceano indiano, trovati rottami: si pensa al jet malese scomparso

Il missile che abbattè il volo MH17 fu lanciato da una brigata russa

La rivelazione del Joint Investigation Team che indaga sul caso dell'aereo della Malaysia Airlines

La figlia di M.L. King contro Bannon: "Mio padre fiero di Trump? Sarebbe molto preoccupato"

Bernice King non ha affatto apprezzato l'intervista dell'ex stratega del presidente alla Bbc