Sabato 24 Settembre 2016 - 21:30

Sparatoria a Seattle: l'Fbi non esclude ipotesi terrorismo

Nell'attacco sono rimaste uccise cinque persone

Sparatoria a Seattle: l'Fbi non esclude ipotesi terrorismo

L'Fbi ha detto che non vede indicazioni di terrorismo nella sparatoria avvenuta nella serata americana di venerdì in un centro commerciale di Burlington, nello Stato di Washington, a nord di Seattle. "Non ci sono indizi che sia stato terrorismo, non abbiamo prove per pensarlo. Non posso escluderlo ma neanche affermarlo. Siamo in una fase molto preliminare dell'indagine", ha detto un portavoce dell'Fbi parlando in conferenza stampa insieme alla polizia locale e dello Stato.

LEGGI ANCHE Sparatoria a nord Seattle: 5 i morti, avanti caccia all'uomo

Gli agenti continuano ancora a cercare il presunto responsabile, che è fuggito prima dell'arrivo della polizia sul posto e di cui ci sono solo le immagini riprese dalle telecamere di sicurezza del centro commerciale. Dalle immagini emerge che si tratta di un ragazzo giovane, con i capelli scuri, che indossava una camicia e pantaloncini neri.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Princess of Asturias Awards 2017 in Oviedo

Catalogna, re Felipe: "È e sarà parte Spagna, secessione inaccettabile"

Un nuovo messaggio del monarca alla vigilia dell'applicazione dell'articolo 155 da parte del governo Rajoy

Afghanistan, ancora un attacco suicida nei pressi di una moschea sciita

Afghanistan, attacchi kamikaze in due moschee: 50 morti

Le diverse esplosioni sono avvenute mentre i fedeli si raccoglievano per la preghiera

Obama in supporto del candidato democratico Northon in Virginia

Usa, il ritorno di Obama in politica. E Bush gli fa eco (contro Trump)

Un passo molto atteso dai sostenitori dell'ex presidente

Corea del Nord, Kim Jong Un presenzia al lancio di un missile Hwasong-12

Nord Corea insiste sul nucleare: "È questione di vita o di morte"

Il direttore generale del dipartimento Nord America del ministero degli Esteri: "Risponderemo al fuoco con il fuoco"