Domenica 26 Giugno 2016 - 20:00

Spagna, Popolari in testa senza maggioranza assoluta, rimonta Psoe che supera Podemos

Il partito di Pablo Iglesias, che sembrava aver sorpassato i socialisti, è ora al terzo posto. In ultima posizione Ciudadanos

Elezioni in Spagna

Lo spoglio in Spagna è già arrivato al 78,35% e sono stati clamorosamente smentiti gli exit poll che davano UP (Podemos insieme a Izquierda Unida) davanti al Psoe e una possibile maggioranza di sinistra in Congreso. Al momento i popolari sono in testa con il 32,31% dei voti e 136 seggi (lontani quindi dai 176 deputati necessari per ottenere la maggioranza assoluta e governare), seguiti dai socialisti con il 23,27% e 89 deputati. Terzo Podemos con il 13,01% delle preferenze e 45 candidati, seguito da Ciudadanos al 12,51% con 29 candidati.

Le precendenti rilevazioni davano in seconda posizione il partito di Pablo Iglesias, alleato con il partito di estrema sinistra Izquierda Unida, sui socialisti. Se le due parti si coalizzassero, potrebbero ottenere la maggioranza assoluta.

CROLLA AFFLUENZA. Nella rilevazione delle 18, ha votato il 51,13% degli aventi diritto, sette punti in meno rispetto alle elezioni del 20 dicembre quando, alla stessa ora, aveva votato il 58,22% degli spagnoli.

Gli spagnoli sono tornati ai seggi per le elezioni generali sei mesi dopo quelle del 20 dicembre scorso in seguito alle quali nessun partito riuscì a ottenere la maggioranza per formare un esecutivo né a formare una coalizione. Gli elettori chiamati alle urne sono circa 36,5 milioni.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Continuano gli incendi in California alimentati dai forti venti

Usa, la California brucia ancora: distrutte case e 200mila evacuati. Il vento non si placa

Una donna è morta mercoledì in un incidente d'auto mentre provava a fuggire dalle fiamme nella contea di Ventura

Gerusalemme capitale d'Israele: proteste nel mondo contro il presidente Trump

Gerusalemme, Macron a Netanyahu: "Congela colonie, mossa Trump minaccia pace"

Scontri con morti e feriti per la decisione di Trump di riconoscere la città capitale di Israele. Lacrimogeni contro manifestanti in Libano

Il presidente Trump con la moglie Melania all'accensione del "National Christmas Tree"

L'ex presentatrice FoxNews contro Trump: "Provò a baciarmi"

Juliet Huddy ha raccontato a "Mornin!!! with Bill Schulz" l'episodio, che risale all'anno in cui il tycoon ha sposato Melania

L'esercito dell'Iraq combatte contro l'Isis a Hawija

Iraq, il premier: "Paese totalmente liberato dallo Stato islamico"

Il primo ministro iracheno, Haidar al-Abadi: "Pieno controllo dei confini con la Siria", ultima roccaforte mantenuta dall'Is