Giovedì 15 Giugno 2017 - 21:15

Sospesa sentenza Tar: Direttori dei Musei tornano in carica

La decisione arriva dal Consiglio di Stato

Sospesa sentenza del Tar: Direttori dei Musei tornano in carica

 Con le ordinanze numero 2471 e 2472 di oggi, 15 giugno 2017, la Sesta Sezione del Consiglio di Stato ha fissato l'udienza pubblica al 26 ottobre 2017 per decidere con sentenza le questioni concernenti la legittimità delle nomine dei direttori dei musei del ministero per i beni culturali. E' quanto si legge in un comunicato di Palazzo Spada.

"La Sezione,  di conseguenza, considerata la mancanza di pregiudizio nei confronti dei ricorrenti vittoriosi in primo grado  - si legge nella nota - titolari di incarichi che durante il corso del processo continuano a svolgere, ha deciso, in via cautelare, che i direttori, le cui nomine erano state annullate dalle sentenze del Tar,  riprendano a svolgere le loro funzioni in attesa della sentenza, a  tutela della  loro posizione lavorativa e retributiva (venuta meno con effetto immediato a seguito dell'annullamento del Tar".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

ITALY-ACCIDENT-BRIDGE-COLLAPSE

Genova, l'Independent attacca il governo: "Stolte accuse all'Ue"

Editoriale durissimo contro l'esecutivo: "La gang di populisti ha cercato di sfruttare il tragico crollo del ponte a fini politici"

Bari, iniziativa Coldiretti per salvare il grano italiano

Motovedetta italiana salva 170 migranti. Salvini attacca: "Non avvertiti"

Il barcone era nelle acque Sar maltesi ed è stato riaccompagnato dalle motovedette di La Valletta verso quelle italiane. Il ministero degli Interni: "Li riportino a Malta"

Crollo ponte Genova, il giorno dopo

Genova, Burlando: "Alla città servono nuove opere, non si torni indietro"

L'analisi dell'ex ministro dei Trasporti nel governo Prodi e presidente della Regione Liguria dal 2005 al 2015

Genova, crollo Ponte Morandi: Giuseppe Conte e Luigi di Maio dopo la riunione del Ccs

Genova, scontro sulla concessione. Atlantia a picco: "Ci spetta valore residuo". Di Maio: "Pensa solo ai soldi, vergogna"

I mercati puniscono la società controllante di Autostrade: il titolo a picco. Salvini attacca: "Autostrade sospenda pedaggi e dia 500 milioni"